lunedì 20 gennaio 2014

Friday sporting League: maratona tra equilibristi.

Una maratona tra equilibristi. Si potrebbe riassumere in questi termini il primo scorcio della Friday Sporting League di Desio, che dopo la sosta natalizia ha vissuto la sua decima giornata il 17 gennaio. I Blancos guidati da Michele Luccisano, che fatta eccezione per il ko patito contro l'Iceberg le hanno vinte tutte, hanno dato anche al nuovo anno la sterzata giusta andando a prendersi i 3 punti sulla Dinamo Park.
La vittoria ha cementato ancor di più le certezze del gruppo nei propri mezzi, e consolidato il primato in classifica: +3 sulla Dynamo Nova, +4 sull'Iceberg, +8 sullo Storting Club.
Avendo le prime cinque classificate subito tutte dai 36 ai 39 gol, appare evidente che la differenza in positivo per la capolista l'abbia fatta l'attacco. Più dei 73 centri, a colpire è l'altro singolare primato dei Blancos, che sono l'unica squadra ad aver mandato tre giocatori in doppia cifra: si tratta di Andrea Carlucci (20 gol), Mattia Barbera (16) e Matteo Selvarolo (16).
L'Iceberg si conferma giornata dopo giornata squadra molto tosta e difficile da affrontare (gli stessi Blancos ne sanno qualcosa), ma allo stesso tempo fatica a trovare soluzioni offensive che non passino necessariamente per i piedi del suo bomber principe, Diego Seruggia. Dei 37 gol segnati dall'Iceberg, 31 li ha fatti lui. Il recente, deludente pareggio per 4 – 4 maturato contro i Dissidenti, ha momentaneamente allontanato la vetta, che dista ora quattro lunghezze. Ma Diego Seruggia e soci rimarranno, fino alla fine, una delle principali antagoniste ai Blancos nella lotta per la vittoria finale.
Non va assolutamente sottovalutata la Dynamo Nova, che ha guadagnato nell'ultima settimana la seconda posizione e ora ambisce a scalzare i Blancos dal loro piedistallo.
I ragazzi di Simone De Bellis pagano la doppia sconfitta patita negli scontri diretti, ma hanno il grande merito di non aver gettato alle ortiche nemmeno un punto contro le squadre dal quarto posto in giù, riuscendo così a mantenersi nel terzetto che guida la graduatoria.
Squadra imprevedibile, con un'ottima differenza reti: 36 gol subiti e 63 segnati, mandando per di più a bersaglio un gran numero di marcatori. Il suo entusiasmo potrebbe costituire un propellente micidiale per provare ad incalzare la vetta.
Appaiono più staccate le altre, anche se lo Storting Club dovendo recuperare una partita può ancora sperare di dar fastidio alle magnifiche tre.

Nessun commento:

Posta un commento