martedì 31 marzo 2015

Lavoratori brianzoli, accorrete: torna la 12 ore!!!

Brianza Tornei e i lavoratori, ancora una volta insieme per una grande giornata di calcio. La sessione estiva di eventi dedicati a tutti gli amanti dello sport e in particolar modo del calcetto si aprirà con un torneo ormai entrato di diritto fra i grandi classici: la 12 ore dei lavoratori. Mezza giornata non stop di partite, un’overdose di spettacolo e divertimento che da anni contagia tutti gli aficionados brianzoli del Futsal il 1 Maggio.
La grande novità per l’edizione 2015 riguarda il format, che oltre al consueto doppio ramo maschile e femminile, per quanto riguarda l’edizione maschile si divide ulteriormente in due tornei diversi. Da una parte avremo il torneo Pro, con un massimo di 16 squadre iscritte, senza alcun tipo di limitazione nello schieramento di atleti già tesserati FIGC. 
Dall’altro il contraltare torneo Amatori, che invece avrà i tesseramenti limitati fino alla Seconda Categoria, come limite massimo. In questo torneo ci saranno un massimo di 8 squadre partecipanti.
Naturalmente a prescindere dal tipo di torneo che si scelga, i premi sono molto ricchi per tutti! Alla prima classificata del torneo Pro spetterà l’ambito trofeo, e l’ammissione di diritto alla Finale Nazionale del circuito 24h in programma il prossimo 5 Settembre a Cesenatico. Il tutto con 5 pernotti in albergo pagati per il sabato sera! Anche la finalista sconfitta verrà premiata con un trofeo, è previsto il trofeo anche per il capocannoniere.
Anche per quanto riguarda il torneo femminile la prima classificata vincerà il trofeo più la qualificazione alla Finale Nazionale Femminile, e anche qui sarà premiato il capocannoniere.
Per quanto riguarda invece il torneo Amatori, il premio consiste nel trofeo del vincitore, più una cassa di birra in omaggio per brindare al successo. Premio singolo anche in questo caso per il capocannoniere.
Il format del torneo verrà ufficialmente stabilito una volta completate le iscrizioni, ferma restando la garanzia per ogni squadra iscritta di giocare almeno 3 gare da 20 minuti ciascuna, tempo unico. Il costo d’iscrizione è di 125 Euro per l’edizione Pro, e 100 Euro per le edizioni Amatori e Femminile. Oltre al modulo d’iscrizione è necessario compilare la distinta per ogni squadra, inserendo il nominativo di tutti i giocatori che si desidera tesserare, in aggiunta al foglio di richiesta tesseramento per ogni singolo giocatore. Tutto ciò è ovviamente reperibile sul nostro sito, www.brianzatornei.it! Per ogni ulteriore chiarimento, si può contattare Mario al 3281410341.
Non resta che ISCRIVERSI e… Enjoy the game!

Beppe Snai - Vincitori 2014
Dalla di Prima - Vincitrici 2014

venerdì 27 marzo 2015

Urrà per la Terra, si vola ai playoff!

La Terra delle Tradizioni stacca il biglietto per i playoff. Con quest’ultimo verdetto la Sporting League di fatto chiude i battenti, rendendo il recupero fra SOS Refund e Banca Generali Team utile solo per definire l’ultima piazza in classifica. La Terra ha centrato il suo obiettivo stagionale nella più ostica delle partite, quella che la vedeva contrapposta ai temibili Galacticos secondi in classifica. In una sfida dal forte sapore di finali provinciali la Terra non ha temuto niente e nessuno e si è fin da subito gettata all’attacco, consapevole che un’eventuale vittoria le avrebbe evitato di dover attendere le altrui sfortune per poter festeggiare. La coraggiosa offensiva condotta dalla Terra alla lunga ha prodotto gli effetti sperati: malgrado le 5 reti concesse agli avversari, le prodezze di Giuseppe Minissale (tripletta), Samuele Sardella (doppietta e titolo di capocannoniere sfiorato, 32 reti contro le 33 di Matteo Selvarolo) e Gaetano Sorbo (anche per lui due reti) hanno regalato alla Terra il tanto agognato traguardo. Si completa così la griglia di partenza dei playoff, che per quanto riguarda Desio vedrà schierati i Desioparecidos campioni, i galattici e appunto la Terra.
La partita dei Desioparecidos valeva esclusivamente per due traguardi: chiudere a punteggio pieno e consentire a Matteo Selvarolo di vincere la classifica dei marcatori. Obiettivi entrambi raggiunti, visto che il goleador è andato a segno per 5 volte riuscendo a compiere il sorpasso al fotofinish ai danni di Sardella, per un punteggio finale di 9 – 2 che lascia lo 0 alla voce pareggi e sconfitte. Di Andrea Carlucci il poker che ha chiuso l’incontro.
Si è chiuso infine sul 2 – 2 l’incontro tra il Mambo Number Five e gli Azzurri 2004, con la doppietta di Alfredo Guarnaccia che ha compensato i gol di Luca Amendola e Alessandro Fallara.

Classifica: Desioparecidos  45; Galacticos  ; La Terra delle Tradizioni 33; SOS Refund  28; Goodfellas  16; Azzurri 2004  14; I senza nome  12; Mambo N.5, Banca Generali Team  10.

mercoledì 25 marzo 2015

Gli Sballeros sono terzi, ma gli Sharks hanno il match ball!

E’ ancora lotta apertissima allo Sportvillage. La bagarre per l’ultimo slot disponibile per accedere al turno preliminare dei playoff provinciali deve ancora essere assegnato, con due squadre ancora in lizza a un turno dal termine. La vittoria a tavolino ottenuta contro l’Atletico Rondino ha consentito agli Sballeros di compiere il più insperato di tutti i sorpassi, rimandando così una festa che per gli Sharks sembrava solo una formalità, considerando il turno in meno giocato. Complice di questo rocambolesco cambio di gerarchie l’autentico harakiri compiuto dagli squali contro un’UDM 71 che pur non avendo più nulla da salvare se non l’orgoglio li ha messi in gravissima difficoltà. Il 3 – 1 conclusivo, figlio di una gara di estrema sofferenza, costringe a questo punto gli Sharks a vincere a tutti i costi nell’ultimo turno contro il Dream Team. L’impresa appare tutt’altro che impossibile, ma se due giorni fa la questione playoff appariva solo una mera formalità, adesso ci sarà da faticare e soffrire ancora un po’ prima dell’urlo liberatorio. Si sono regalati un’altra settimana di speranza gli Sballeros, che osserveranno l’ultimo turno da spettatori sperando in un passo falso dei rivali che spalancherebbe loro le porte delle finali provinciali.
Attenzione però alla media punti complessiva delle due squadre, perché fra tutte le non qualificate direttamente verrà ripescata quella con la media più alta, tenendo conto ovviamente del numero di partite giocate. Anche in caso di vittoria degli squali per gli Sballeros non sarebbe dunque detta l’ultima parola.
Mentre l’Iceberg campione si è concesso uno strameritato turno di riposo, per puntellare i numeri della classifica sono scese in campo altre quattro compagini: gli Imbruttiti hanno superato per 6 – 2 il Dream Team Monza mentre l’Autofficina D’Uonno ha allungato a +6 sul terzo posto sconfiggendo con un 8 – 3 senza appello un Sorgenia che sta chiudendo in picchiata una stagione nata sotto i migliori auspici.
Ora tutte le attenzioni sono puntate sull’ultimo, decisivo match in programma per l’ultima giornata di regular season, Dream Team – Sharks, che stabilirà quale squadra affronterà il Team Feree nel turno preliminare dei playoff.

Classifica: Iceberg 45; Autofficina D’Uonno 31; Sballeros 25; Sharks 23; UDM 71 21; Sorgenia 20; Dream Team 13; Imbruttiti, Atletico Rondino 9.

lunedì 23 marzo 2015

Agorà Cafè: il calcio a 7 targato Brianza Tornei sbarca a Nova!

Brianza Tornei pianta anche a Nova Milanese la sua bandierina. Il primo evento ufficiale nella cittadina brianzola sotto l’egida di BT è il Torneo Agorà Cafè – Memorial Gigi Sirtori. Si tratta di un torneo di calcio a 7 che prenderà ufficialmente il via il prossimo 3 giugno per poi concludersi non oltre il 3 luglio, con un format del tutto innovativo e molto molto affascinante.
Le partite saranno distribuite ogni giorno della settimana dal lunedì al venerdì, eventuali recuperi al sabato, con due tempi da 20 minuti ciascuno. Gli orari saranno tre: 20:30, 21:20 e 22:10, con annessa premiazione al termine di ogni gara del man of the match, che riceverà come premio un panino con la salamella e tanta birra.
Ogni squadra giocherà un minimo di quattro partite, vale a dire quelle facenti parte della prima fase a gironi, da 4 o 5 squadre a seconda del numero di iscrizioni. La classifica di ogni raggruppamento servirà a dividere il torneo in due rami distinti: “gold”, a cui accederanno le prime due di ogni girone, e “silver”, a cui prenderanno parte le terze e le quarte classificate. Da qui in poi si procederà ad eliminazione diretta fino alle due finalissime gold e silver.
Questo format consente al maggior numero di squadre possibili di giocare un numero alto di partite, mantenendo elevati la competitività e lo spettacolo, che sono le due parole chiave di ogni evento patrocinato da Brianza Tornei. A torneo doppio ovviamente corrispondono PREMI DOPPI: alla prima classificata “gold” saranno garantiti, oltre ovviamente al magnifico trofeo, la partecipazione alla finale nazionale di calcio a 7 in programma a Cesena e i pernotti alberghieri pagati a tutti i partecipanti della squadra fino a un massimo di dieci giocatori. Anche la finalista sconfitta riceverà il rispettivo trofeo e potrà comunque consolarsi con una bella scorta di birra e salame. Trofei in palio anche per la prima e la seconda classificata “silver”, oltre ovviamente a un altrettanto sontuosa scorta di birra e salame.
Il costo di iscrizione al torneo è di 300 Euro a squadra, più 100 Euro di cauzione che saranno restituiti a torneo concluso. Ogni squadra iscritta sarà tenuta a stampare la distinta di gioco, compilarla e consegnarla prima dell’inizio di ogni partita. E’ necessario anche compilare e stampare il foglio di tesseramento per ogni giocatore, da consegnare poi nell’apposita riunione insieme alla presentazione della rosa della squadra.
Ognuno di questi documenti è disponibile sul sito www.brianzatornei.it, per maggiori informazioni ci si può rivolgere a Mario, 3281410341. Come sempre vi aspettiamo numerosi!


domenica 22 marzo 2015

Dissidenti leggendari: campioni nel finale più pazzo di sempre!

Non adatto ai deboli di cuore. Con questa sigla si potrebbe catalogare l’ultima giornata della Friday Sporting League, che dopo mesi carichi di pathos ed emozioni ha regalato un finale degno di un best seller di Agatha Christie. I Dissidenti, dopo aver mantenuto la vetta per gran parte della stagione, erano stati sconfitti nello scontro diretto della penultima giornata e si erano visti agganciare dall’Iceberg e superare in virtù di una differenza reti sfavorevole (5 gol di distacco). Sembrava dunque tutto apparecchiato per la festa finale dei campioni d’Italia, chiamati ad affrontare il Nacional, un avversario ostico e in piena lotta per un posto nei playoff, ma che non poteva spaventare una squadra che sta letteralmente facendo incetta di titoli in questo 2015.
Queste impressioni sono state a tutti gli effetti confermate dal match giocato, che ha visto Diego Seruggia (80 reti in Friday Sporting, capocannoniere) e Marco Cice dettare legge con una cinquina a testa. Ad impreziosire lo score le doppiette di Giovanni Tripodi e Simone Bianchi e il gol di Michael Bavera: 17 – 2 il punteggio finale. Un risultato che sembrava mettere l’Iceberg al riparo da ogni brutta sorpresa visto che ai rivali a questo punto serviva una vittoria con almeno 21 reti di scarto per laurearsi campioni.
Purtroppo per l’Iceberg però i Dissidenti hanno giocato contro un’attonita Dinamo Park una partita mostruosa, incanalando fin dalle primissime battute la loro serata sui binari di quella che sarà per sempre ricordata come una delle più memorabili imprese mai compiute sotto l’egida di Brianza Tornei. Matteo Di Biasi e Andrea Crestani hanno entrambi vinto il personalissimo confronto a distanza con il principe del gol, Diego Seruggia, per una sera sovrastato dalle 16 reti che i due sono riusciti a portare in dote ai Dissidenti (10 per Di Biasi e 6 per Crestani). Ma non è finita qui, perché a loro si sono accodati Stefano Gramegna con una cinquina e Luca Passaretta con una doppietta.
La Dinamo Park è andata a segno una sola volta con Andrea Guidone, per un punteggio totale di 23 – 1.
I due gol incassati contro il Nacional sono dunque costati carissimo all’Iceberg, che per due sole reti di scarto totale nella differenza reti hanno visto scivolare via il titolo. Una vittoria invece da urlo per i Dissidenti, che dopo una settimana di incubi hanno scacciato il fantasma dell’Iceberg conquistando un titolo tanto sofferto quanto meritato. Veramente grandissimo onore e infiniti complimenti ad una squadra che ha realizzato ciò che sembrava impossibile: strappare un titolo all’Iceberg.
Archiviata la preventivabile sconfitta del Nacional, anche la lotta playoff ha vissuto attimi palpitanti. Il Coma Etilico aveva fra le mani il match ball ma si è letteralmente suicidato pareggiando clamorosamente 4 – 4 contro la Seleçao ultima in classifica. Il Team Feree ha così ringraziato e colto al volo l’occasione insperata, battendo 10 – 3 la FC Brianzola trascinato da un grandissimo Simone Arnoldo (3 gol e due traverse per lui). Anche Jean Baptiste Delaunay, Luca Carminati e Mirko Cicciari hanno partecipato alla festa con 2 gol ciascuno.
Grazie a questa vittoria il Team Feree, che sembrava ormai tagliato fuori da ogni discorso, ha rimontato 3 punti al Nacional e 2 al Coma Etilico, appaiando quest’ultimo al terzo posto e conquistando un posto nei playoff in virtù degli scontri diretti favorevoli.
I Dissidenti campioni, l’Iceberg secondo* e il Team Feree terzo sono dunque le tre squadre che la Friday Sporting League si porterà in dote nei prossimi playoff, che vedranno le prime due di questo girone e i Desioparecidos partire con i favori del pronostico.

Classifica: Dissidenti, Iceberg 39; Team Feree, Coma Etilico 20; Nacional Futsal Club 19; Dinamo Park 12; FC Brianzola 9; Seleçao 7.

* In virtù del posto liberato da ICEBERG (vittoriosi a Monza), ai play-off accedono: Dissidenti come prima classifcata, Team Feréé come seconda e Coma Etilico come terza.

venerdì 20 marzo 2015

Galacticos, che colpo! Desioparecidos ko, secondo posto blindato.

Una vittoria galattica. Il penultimo turno della Sporting League ha riservato uno scherzo sgradevole ai Desioparecidos, che pur avendo già in saccoccia il trofeo devono rinunciare all’obiettivo di chiudere la regular season a punteggio pieno. Merito dei Galacticos, che andavano a caccia di 3 punti per blindare il secondo posto contro una squadra che fino ad ora aveva sempre e solo vinto. I Desioparecidos per ovvi motivi partivano coi favori del pronostico, ma non la pensava evidentemente così Fabrizio Giacoppo, che ha letteralmente imperversato fra le maglie avversarie per tutta la durata del match. Quattro le reti messe a segno dal man of the match, che ha permesso con le sue prodezze ai Galacticos di cogliere una vittoria che alza a mille il loro morale e fa crescere le loro aspettative per le finali provinciali. 7 – 3 il punteggio con cui si è chiusa la partita. Una sconfitta indolore per i Desioparecidos, ma che comunque fa scattare un campanello d’allarme anche considerando l’entità dello scarto: concedere così tanto anche nei playoff sarebbe fatale.
Missione compiuta e sorpasso effettuato per la Terra delle Tradizioni, che a un solo match dalla fine del torneo si è ripresa il terzo posto sconfiggendo 9 – 4 la Banca Generali Team. Il turno di riposo osservato dall’SOS Refund ha consentito a Samuele Sardella (tris per lui) e compagni di scalzare i rivali in classifica (due i punti di distacco). Dario Paviglianiti ha provato in tutti i modi a tenere aperto il match per la Banca, segnando anche tre reti, ma alla fine la voglia di vittoria della Terra è stata premiata e lo scarto è via via andato a incrementarsi col passare dei minuti.
Per la Terra delle Tradizioni dunque importante passo in avanti, ma per festeggiare la qualificazione ci sarà da sudare ancora parecchio: l’ultimo turno infatti la pone a confronto proprio coi Galacticos, che ancora una volta hanno dimostrato di essere in condizione strepitosa. Visto che la differenza reti premia la Terra con uno scarto di 19 reti, un punto sarà sufficiente per assicurarsi la partecipazione ai playoff e renderebbe vano ogni sforzo dell’SOS. Il Refund però, a ragione, non intende darsi per vinto, confida nella strepitosa verve realizzativa dei galattici e spera in un ko della Terra. L’impegno con la Banca Generali Team, penultima in classifica, non è proibitivo e servirà mettere subito al sicuro i tre punti per poi sperare in notizie confortanti dagli altri match.
La partita che vedeva contrapposti i Goodfellas e il Mambo Number Five, autore di un ottimo finale di stagione, si è risolta con uno spettacolare 7 – 7. Il punticino racimolato consente ai Goodfellas di chiudere con ragionevole certezza il discorso quinto posto, con tre lunghezze di vantaggio a una gara dal termine. Ancora una volta prestazione maiuscola da parte di Gaetano Palmiotta: il suo poker sommato alla tripla di Antonio Fonte ha pareggiato qualche svarione difensivo di troppo, abilmente sfruttato da Davide Musotto (tris) per mantenere a galla i suoi.
La vittoria per 4 – 3 dei Senza Nome sugli Azzurri 2004 li ha avvicinati ai rivali in classifica: è uno solo il punto che separa ora le due squadre, con l’ultima giornata che stabilirà quale delle due chiuderà davanti all’altra. Decisive ai fini della vittoria le doppiette di Raffaele Isella e Nicola Manduca.

Classifica: Desioparecidos 42; Galacticos 35; La Terra delle Tradizioni 30; SOS Refund 28; Goodfellas 16; Azzurri 2004 13; I Senza Nome 12; Banca Generali Team 10; Mambo Number Five 9.

mercoledì 18 marzo 2015

Sportvillage, gli squali azzannanoil Sorgenia!

Gli squali prendono il largo. Con una grande vittoria nel big match di Sportvillage League gli squali hanno sopraffatto il Sorgenia, staccandolo di tre punti in classifica. Una vittoria che vale doppio visto che il contemporaneo ko degli Sballeros ha consentito agli Sharks di salire addirittura al terzo posto in classifica, l’ultima piazza utile per accedere ai playoff provinciali. La serata di grazia degli squali ha avuto la sua impennata nel 3 – 1 che ha in pratica eliminato il Sorgenia dalla lotta – playoff, per poi completarsi quando l’Iceberg, già matematicamente campione, ha tritato senza troppi complimenti gli Sballeros impacchettando così agli Sharks il più succulento di tutti i regali.
La classifica a questo punto recita Iceberg primo e campione a quota 45 punti (solo vittorie per la banda Seruggia), Autofficina D’Uonno che giocherà i playoff partendo dalla seconda piazza con i suoi attuali 28 punti, e al terzo posto appunto gli Sharks; che però dovranno guardarsi le spalle dagli assalti degli Sballeros, a due sole lunghezze di distacco, belva ferita ma non ancora definitivamente ko: le ultime giornate saranno definite. Più difficile l’impresa per il Sorgenia, che per lunghi tratti della stagione ha veleggiato al secondo posto per poi accusare nelle ultime settimane un brusco calo che ha gravemente compromesso le chances di accesso alle finali provinciali.
Sì è risolto in parità il match tra gli Imbruttiti e l’UDM 71, che hanno impattato sul 6 – 6 conservando sostanzialmente invariate le proprie distanze in classifica dalle squadre a loro più vicine. Vittoria infine per il Dream Team Monza, che contro la penultima in classifica Atletico Rondino ha conquistato un prezioso successo: il 6 – 3 finale consente di allungare a +4 le distanze dal penultimo posto, ponendo forse un margine definitivo per garantirsi una posizione più tranquilla in classifica.

Classifica: Iceberg 45; Autofficina D’Uonno 28; Sharks 23; Sballeros 22; Sorgenia 20; UDM 71 18; Dream Team 13; Atletico Rondino 9; Imbruttiti 6.

martedì 17 marzo 2015

L'Alte Groane League va in archivio: ora sotto con i playoff!!

Il Saldema chiude col botto. L’Alte Groane League si è conclusa dopo 14 giornate con la vittoria dei campioni uscenti nel big match contro l’SOS Refund. La sfida tra la seconda e la terza forza del torneo si è risolta in favore del Saldema col punteggio finale di 6 – 3 sigillato dalla tripletta con cui Derek Panighetti ha chiuso il proprio campionato. Il match non serviva alla classifica perché entrambe le compagini erano già certe della propria posizione e quindi della partecipazione ai playoff, ma si trattava comunque di una sorta di prova generale per saggiare la condizione atletica e la tenuta in campo in vista delle finali provinciali. Il Saldema ha superato alla grande l’esame, e punta sull’effetto sorpresa per arrivare fino in fondo nei playoff, obiettivo che non era riuscito a centrare lo scorso anno pur partendo da prima del torneo. A un anno di distanza l’esperienza è sicuramente aumentata, e sembra finalmente essere tornato il sereno dopo un avvio di stagione molto difficile che aveva estromesso fin da subito Dario Alberio e compagni dalla lotta per il titolo. Ma il bello deve ancora venire.
Chi invece può gioire già adesso è l’Iceberg, che aveva già festeggiato la conquista del titolo ma ora ha ricevuto anche la coppa, e ha inoltre concluso anche il girone di Lentate a punteggio pieno. L’ultimo acuto di una regular season assolutamente strepitosa è arrivato contro il 2 Zeta Impianti: doppietta per Diego Seruggia che ha chiuso il torneo alla mostruosa quota di 63 reti in 14 partite, e poker personale per Giuseppe Mione. 8 – 3 lo score conclusivo.
Negli ultimi due match della Alte Groane League 2014 – 15 sono poi arrivati tre punti per la ST Meccanica, che ha sconfitto di misura (4 – 3) la Real Brianza relegandola al penultimo posto, e altri tre per l’SB Painting che ha chiuso al quarto posto una stagione comunque ottima, e deve quindi rimandare di un anno il sogno playoff.
La testa a questo punto è rivolta esclusivamente alle finali provinciali, che decreteranno quale squadra si laureerà campione di Monza e Brianza andando così a giocarsi la finale nazionale con lo scudetto cucito sul petto. Il tutto naturalmente aspettando che anche dagli altri gironi arrivino gli ultimi verdetti e si completi così la griglia della fase finale. Sì, il bello deve ancora venire.

Classifica: Iceberg 42; SOS Refund 31; AC Saldema 28; SB Painting 21; ST Meccanica 17; 2Zeta Impianti, Real Brianza 13; Pizzeria Corte Grande Lipomo 0.

domenica 15 marzo 2015

Colpaccio Iceberg: Dissidenti ko, Friday sporting a un passo!!!

Iceberg über alles. Al termine di una battaglia epica degna di un'ode di Händel, il verdetto tanto atteso è stato finalmente pronunciato dalla Friday Sporting League: l'Iceberg campione d'Italia ha sconfitto i Dissidenti per 4 – 3 nel super big match della penultima giornata. Il risultato ottenuto vendica il ko patito all'andata, vale il sorpasso in classifica per differenza reti e con ogni probabilità consegna lo scettro di campione del torneo. Sarebbe però estremamente riduttivo celebrare unicamente la forza dei vincitori, visto che quello disputato è uno dei più bei match di sempre nella storia ormai pluriennale di Brianza Tornei. Una splendida contesa nella quale entrambe le squadre hanno messo in campo quei valori che hanno consentito loro di fare il vuoto in classifica: forza fisica, tecnica sopraffina, agonismo, spirito di squadra, grande carattere e fame di vittoria.
Il match ha regalato fin dai primissimi istanti di gioco emozioni palpitanti, con i Dissidenti che si sono dapprima portati in vantaggio salvo poi essere raggiunti e rimontati (1 – 2). Pur subendo la rimonta l'ormai ex capolista non ha dato alcun segno di contraccolpo psicologico: la reazione è stata immediata e rabbiosa, con il gol del 2 – 2 a cui ha fatto seguito quello del nuovo vantaggio. Partita e campionato sembravano a questo punto indirizzati verso i Dissidenti, che però avevano fatto i conti senza l'oste: proprio nel momento più disperato per l'Iceberg il professor Diego Seruggia è salito in cattedra e con una doppietta da urlo ha mandato in paradiso compagni e tifosi.
Ai Dissidenti non è bastata la prestazione mostruosa di Paolo Fioriti, in lizza per il premio di miglior portiere del torneo, che ha compiuto una serie di interventi ai limiti della fantascienza salvando a più riprese i suoi dalla capitolazione. Per numero di occasioni create gli Iceberg hanno meritato e legittimato il successo, che però non sminuisce assolutamente né la partita di grandissimo cuore giocata dai Dissidenti né il loro percorso in campionato, che li ha visti vincere tutte le gare disputate prima di questo turno. Stefano Gramegna con la sua doppietta personale ha rischiato di diventare l'uomo della provvidenza per i Dissidenti, che però alla fine si sono dovuti arrendere sotto i colpi del capocannoniere del torneo (75 reti personali per Diego Seruggia).
L'eterno duello ha dunque dato il responso per quanto riguarda la Friday Sporting, ma continuerà anche nei playoff provinciali, che Iceberg e Dissidenti giocheranno da favorite assolute, sognando di mandare in scena il terzo atto della sfida nella finalissima che assegnerà il titolo di Campione di Monza e Brianza. Se continuano a giocare così, le probabilità di farcela sono altissime.
L'altro quesito che deve ancora avere una soluzione in quel di Desio è chi sarà la terza squadra ammessa alle finali provinciali. Lo scontro diretto tra il Team Feree e il Coma Etilico è terminato con un 6 – 6 che tiene le speranze di entrambe le squadre ancora vive. Mirko Cicciari ha messo sul piatto una tripletta pesantissima, che però ha solamente fatto da contraltare alle doppiette, per il Coma, di Gianluca Iurino e Simone Marino.
Il Nacional non aspettava altro che questo pareggio per azzannare la classifica, e lo ha fatto sconfiggendo 13 – 1 la FC Brianzola al termine di un match a senso unico. 6 reti per Danilo Catacchio, altre 4 per Robert Gabriel Niculaescu e terzo posto agguantato. La situazione in classifica vede ora il Nacional appaiato al Coma Etilico e terzo per differenza reti, con il Team Feree che insegue a –2. Il Coma può comunque sorridere malgrado il sorpasso subito: il Nacional nell'ultima sfida della regular season affronterà infatti l'Iceberg, a caccia dei 3 punti che varrebbero il titolo. Impegno che appare dunque proibitivo, con il Coma che in caso di vittoria contro la Seleçao ultima in classifica avrebbe grandissime chance di qualificazione. Più remote le possibilità del Team Feree, che non essendo riuscito a sconfiggere il Coma Etilico deve ora sperare in un doppio passo falso delle due rivali.
Nell'ultimo match di giornata è infine arrivata la vittoria della Dinamo Park, che ha sconfitto 4 – 2 la Seleçao confermando in via pressochè definitiva il terzultimo posto in classifica.

Classifica: Iceberg, Dissidenti 36; Nacional Futsal Club, Coma Etilico 19; Team Feree 17; Dinamo Park 12; FC Brianzola 9; Seleçao 6.

venerdì 13 marzo 2015

Sporting, Galacticos sempre più vicini ai playoff. Passi avanti anche per il Refund.

Passi importanti in avanti per i Galacticos, che si avvicinano sempre di più al traguardo dei playoff. Offrendo una prova più che convincente, la seconda forza della Sporting League ha approfittato del turno di stop osservato dalla Terra delle Tradizioni, allungando a +5 il proprio vantaggio in classifica. La vittoria contro il Mambo Number Five ultimo in classifica era certamente pronosticabile, ma comunque non da dare per scontata, soprattutto visto il modo perentorio (6 – 1) con cui i galattici hanno liquidato la pratica. Il quarto posto ora dista 5 punti e basterà gestire il buon margine guadagnato per assicurarsi il posto nelle finali provinciali.
Meno scontato il percorso che attende l’SOS Refund, che vincendo 7 – 4 contro i Senza Nome ha scavalcato la Terra delle Tradizioni salendo al terzo posto, ma ha solamente una lunghezza di vantaggio e sarà chiamato agli straordinari nel rush finale per difendere un distacco esiguo ma fondamentale. Contro i Senza Nome è stato decisivo il poker di reti segnato da Domenico Furfaro, che ha regalato i tre punti ai suoi compagni.
Prosegue il buonissimo momento degli Azzurri 2004, che hanno colto un altro risultato utile contro i Goodfellas, formazione che li precede di due sole lunghezze in classifica. Il pareggio per 4 – 4 (doppiette di Alfredo Guarnaccia per gli Azzurri e Gaetano Palmiotta per i Goodfellas) è un risultato che tutto sommato va bene a entrambe le squadre, che si sono divise la posta in palio rimandando alle ultime giornate il verdetto definitivo su chi precederà l’altro in classifica.
Nell’ultimo match di giornata ecco arrivare l’ennesimo assolo dei Desioparecidos, che hanno già festeggiato il titolo e non hanno più nulla da chiedere al campionato, ma vogliono comunque chiudere a punteggio pieno il torneo e sono sulla buona strada per riuscirci. 14 – 6 il risultato con cui è stata schiacciata anche la Banca Generali Team: addirittura 6 le reti per Matteo Selvarolo, accompagnate dalla tripletta di Giuseppe Vertolomo e dalle doppiette di Andrea Carlucci e Alberto Fruggiero.

Classifica: Desioparecidos 42; Galacticos 32; SOS Refund 28; La Terra delle Tradizioni 27; Goodfellas 15; Azzurri 2004 13; Banca Generali Team 10; I Senza Nome 9; Mambo Number Five 8.

mercoledì 11 marzo 2015

Iceberg, e due! Anche la Sportvillage League vola in bacheca!

Secondo titolo del 2015 per l’Iceberg, che non ha intenzione di fermarsi. La compagine Campione d’Italia in carica, fresca del titolo conquistato a Lentate, ieri ha vinto anche la Sportvillage League di Monza. Per Diego Seruggia e compagni non poteva esserci palcoscenico migliore del big match con l’Autofficina D’Uonno per porre il punto esclamativo su un torneo dominato fin dalle prime battute. La conquista del trofeo era ormai diventata una mera questione personale con l’aritmetica, ma è significativo che sia giunta proprio contro la seconda in classifica, e peraltro in maniera perentoria: lo score sul tabellino dice Iceberg 8 – Autofficina 1, con Diego Seruggia autore di una tripletta e Giuseppe Mione e Giuseppe Minissale che hanno impreziosito il parziale con una doppietta ciascuno. Per l’Autofficina è un ko che non complica più di tanto una classifica che la vede comunque saldamente al secondo posto, a +6 dagli Sballeros. A meno di tracolli verticali, il secondo gradino del podio sembra essere ormai in cassaforte.
Per quanto riguarda invece la lotta playoff, gli Sballeros avevano una chance importantissima per mettere un buon margine fra sé e gli Sharks, ma non hanno saputo approfittarne. Gli squali osservavano un turno di riposo, e con una vittoria degli Sballeros sarebbero finiti a – 4. Contro il Dream Team però è arrivato solo un deludente pareggio, che lascia a due sole lunghezze il quarto posto, suscettibile peraltro di sorpasso considerando che gli Sharks hanno una gara in meno.
Il 3 – 3 con cui si è chiuso il match, propiziato dalla tripletta di Yuri Costantino per il Dream Team a cui hanno risposto Ivan Scianò con una doppietta e Michele Miglietta, è un passo falso che potrebbe quindi costare carissimo agli Sballeros e che d’altro canto rinfranca le legittime ambizioni degli Sharks. Per il Dream Team invece è un ottimo pareggio, che da un lato conferma le buonissime potenzialità della rosa ma dall’altro aumenta i rimpianti per quello che sarebbe potuto essere con un po’ più di continuità di rendimento.
Se per gli Sballeros in questa giornata è tutto nero, per il Sorgrnia forse è un momento anche peggiore. Nell’ultimo match di giornata infatti, anche Pasquale Velleca (tripla) e soci sono stati stoppati sul 4 – 4 dagli Imbruttiti (doppiette per Marco Mazzucchelli e non sono quindi riusciti a trarre beneficio dallo stop dei rivali. Anche per il Sorgenia dunque rimangono due le distanze dal terzo posto, ma con un gettone in più da spendere.
Attenzione quindi al prossimo turno, quando il big match Sorgenia – Sharks eliminerà gioco forza dalla scena una delle due pretendenti. Per entrambe quindi assolutamente vietato sbagliare.

Classifica: Iceberg 42; Autofficina D’Uonno 28; 22 Sballeros; Sharks, Sorgenia 20; UDM71 17; Dream Team 10, Atletico Rondino 9; AS Imbruttiti 5.

martedì 10 marzo 2015

Il Saldema salta sul treno playoff!

L’Alte Groane League ha emesso anche il suo ultimo verdetto. E’ l’AC Saldema a conquistare il terzo posto e quindi il pass che garantisce l’accesso ai playoff che assegneranno il titolo di Campione Provinciale. A Dario Alberio e compagni bastava un solo punto per la matematica certezza della qualificazione, ma contro la ST Meccanica è arrivata comunque una convincente vittoria: 7 – 4 il punteggio, con le triplette di Derek Panighetti e Danilo Riccio a far da contorno alla festa. Di Dario Alberio l'ultima rete per gli ormai ex campioni di Lentate, che hanno dovuto cedere lo scettro all’Iceberg ma potranno comunque lottare per il ben più ambito titolo di Campione di Monza e Brianza.
Alla luce degli altri risultati sarebbe in ogni caso risultato ininfluente anche un eventuale ko, perché l’Iceberg, che non ha più nulla da chiedere al torneo, ha comunque onorato l’impegno sconfiggendo 7 – 4 l’SB Painting e facendo così un regalo indiretto al Saldema. Per una volta Diego Seruggia (una rete) ha ceduto il ruolo di goleador della serata a Stefano Seruggia (poker).
E’ andato in archivio anche il torneo dell’SOS Refund che si chiude con un grande secondo posto, alle spalle solamente di un Iceberg fantascientifico che ha vinto tutte le partite disputate. Il secondo gradino del podio si è aritmeticamente concretizzato alla luce del successo ottenuto dall’SOS contro il 2Zeta Impianti. 6 – 2 lo score, sul tabellino tre doppiette, recanti le firme di Luca Italiano, Paolo Lion e Simone Rossi.
La giornata si è chiusa con il successo per 6 – 0 della Real Brianza sulla Pizzeria Corte Grande Lipomo, ultima a 0 punti.

Classifica: Iceberg 39; SOS Refund 31; AC Saldema 25; SB Painting 18; ST Meccanica 14; 2Zeta Impianti 13; Real Brianza 13; Pizzeria Corte Grande Lipomo 0.

sabato 7 marzo 2015

Friday Sporting League, distanze in vetta invariate: ora, scontro diretto!!!

Il momento decisivo è finalmente arrivato. La Friday Sporting League ha mandato in archivio la terzultima giornata senza grandi sorprese e ora vive col fiato sospeso nella settimana che deciderà le sorti del torneo: nel prossimo turno è infatti in programma il decisivo scontro diretto che stabilirà in via definitiva chi solleverà al cielo il trofeo.
I Dissidenti, forti dei loro tre punti di vantaggio, scendevano in campo contro la Fc Brianzola, penultima in classifica, per mettere sin da subito al sicuro i tre punti e non sprecare troppe energie in vista del big match. Obiettivo centrato con facilità, con il 13 – 2 conclusivo che regala un vantaggio importantissimo alla capolista: contro l’Iceberg infatti, essendo già stato vinto il match d’andata, ci saranno due risultati su tre utili per laurearsi campioni con un turno d’anticipo. Nicolò Molteni, in un momento di condizione strepitosa, ha sugellato la sua prestazione con 6 reti personali, accompagnate alla tripletta di Marco Molteni e alle doppietta di Fabio Rizzini e Simone Biollino.
Anche la sfida dell’Iceberg pareva segnata già in partenza, e difatti è arrivata una vera e propria goleada che ha travolto l’impotente Seleçao, ultima in classifica. Diego Seruggia ha sfoderato un’altra prestazione monstre con addirittura 14 centri all’attivo. Cinquina personale per Giuseppe Mione, anche lui protagonista sul tabellino della gara. 20 – 5 il punteggio finale e Iceberg che dunque è ancora in corsa per il titolo. Pur partendo da una posizione di svantaggio in classifica, due vittorie nelle ultime due gare certificherebbero l’ennesimo trionfo per i Campioni d’Italia, che dipendono ancora esclusivamente da loro stessi.
Lo scontro diretto del prossimo turno ci dirà se a prevalere sarà la sete di vendetta dell’Iceberg, sconfitto all’andata, o la fame di impresa dei Dissidenti, che vogliono impedire ai rivali di completare il grande slam vincendo tutti i trofei disponibili.
Nel frattempo potrebbe aver avuto un’impennata decisiva anche la lotta per il terzo posto. Nacional e Team Feree si sono infatti messi i bastoni fra le ruote a vicenda impattando 4 – 4, e come spesso accade anche questa volta fra le due litiganti ha goduto il terzo incomodo. Il Coma Etilico ha infatti sconfitto 6 – 1 la Dinamo Park (due gol per Alberto Masiero ed altri due per Simone Trincanato), guadagnando due punti di vantaggio su entrambe le concorrenti.
Diventa a questo punto decisivo l’altro scontro diretto in programma fra sette giorni fra Coma Etilico e Team Feree: anche qui c’è un buon vantaggio di partenza per il Come Etilico, a cui basterà un pareggio per mantenersi davanti. Al Team Feree invece servirà solo la vittoria, anche perché nell’ultimo turno il Coma avrà un match sulla carta favorevole contro la Seleçao.
Il discorso sembra invece compromesso per quanto riguarda il Nacional, che deve recuperare due punti ma ha all’ultima giornata l’impegno proibitivo contro l’Iceberg.
Sarà dunque il prossimo il venerdì decisivo, una serata come se ne vedono poche sportivamente parlando. Due partite, due grandi big match, in palio il titolo e i playoff. Il bello del calcio è anche questo.

Classifica: Dissidenti 36; Iceberg 33; Coma Etilico 18, Nacional Futsal Club, Team Feree 16; Dinamo Park, FC Brianzola 9; Seleçao 6.

giovedì 5 marzo 2015

I Galacticos volano verso i playoff: Sporting al rush finale!

I Galacticos corrono verso i playoff. Celebrato una settimana fa il meritato trionfo dei Desioparecidos, la Sporting League ha proseguito la sua corsa per definire quali squadre faranno compagnia ai novelli campioni nei playoff che in primavera assegneranno il titolo di Campione di Monza e della Brianza. Per i Galacticos questo turno si è rivelato una vera manna dal cielo, perché ha consentito di guadagnare punti sia sulla Terra delle Tradizioni che sull’SOS Refund, che si sono fermati a vicenda.
La vittoria contro gli Azzurri 2004 si è rivelata molto più difficile da cogliere di quanto fosse preventivabile (4 – 3), ma assume alla luce degli altri risultati un valore importantissimo in quanto consente ai Galacticos di guadagnare la seconda posizione solitaria spedendo al contempo a distanza di sicurezza il quarto posto (-4). Con tre partite da giocare e una gara in meno delle rivali, è un vantaggio che profuma di verdetto. La doppietta decisiva è stata messa a segno da Elia Saini. Due reti anche per Alfredo Guarnaccia, che non è comunque riuscito a impedire la sconfitta degli Azzurri.
Come già anticipato, la serata dei Galacticos è stata resa al latte e miele dal contemporaneo pareggio fra la terza e la quarta in classifica, la Terra delle Tradizioni e l’SOS Refund. Il punto accontenta decisamente di più la Terra, che ha mantenuto inalterati i due punti di margine e si è messa alle spalle lo scoglio più duro da qui alla fine. Discorso diverso per l’SOS, che sognava di dare una sterzata alla propria stagione ma è stato fermato suul 5 – 5, e sarà costretto a sperare in un passo falso dei rivali nelle ultime tre uscite per guadagnarsi i playoff. In ogni caso nulla è compromesso e la lotta è più che mai nel vivo.
Giornata positiva per i Goodfellas, che hanno superato 5 – 3 i Senza Nome distanziando forse definitivamente le zone calde della classifica. Con la tripletta odierna Gaetano Palmiotta è salito sul podio dei goleador, con 20 centri stagionali all’attivo.
Una delle sorprese della giornata è arrivata per mano del Mambo Number Five, che non intende rassegnarsi all’ultimo posto in classifica e con un ruggito d’orgoglio ha sconfitto la Canca Generali Team. Il match si è rivelato palpitante fin dalle primissime battute ed è rimasto in bilico fino all’ultimo secondo. Alla fine a spuntarla è stato il Mambo, 5 – 4, anche grazie al tris calato da un irresistibile Davide Musotto. Questa vittoria è grasso che cola per il Mambo, che pur rimanendo all’ultimo posto è salito a quota 8, a un tiro di schioppo dai Senza Nome (-1) e dalla Banca Generali Team (-2). Le prossime giornate ci diranno se il Mambo riuscirà nell’impresa di rimontare qualche posizione chiudendo in risalita la propria stagione.

Classifica: Desioparecidos 39; Galacticos 29; La Terra delle Tradizioni 27; SOS Refund 25; Goodfellas 14; Azzurri 2004 12; Banca Generali Team 10; I Senza Nome 9; Mambo Number Five 8.

mercoledì 4 marzo 2015

Iceberg, la Sportvillage League è a un passo!

Neanche il tempo di smaltire la festa post – titolo a Lentate, che l’Iceberg ha messo una serissima ipoteca anche sulla Sportvillage League. La vittoria soffertissima contro gli Sharks ha permesso ai campioni d’Italia in carica di allungare in classifica a +11 sulla seconda, prenotando di fatto un titolo che a questo punto attende solo i sacri crismi dell’aritmetica.
In un torneo fin qui stradominato, l’Iceberg ha voluto dare un ulteriore segnale di forza portando a casa anche la partita più ostica. Il 4 – 5 finale suona come una condanna per gli Sharks, che sono andati ad un soffio dall’impresa per poi rimanere beffati malgrado gli assalti finali. In ogni caso per gli squali, gli unici finora ad aver anche solo impensierito la corazzata capolista, questa sconfitta non pregiudica le velleità in chiave playoff e non reca nemmeno troppi danni alla classifica visti i contemporanei risultati delle rivali. Per l’Iceberg, squadra fortissima ma a volte accusata di dipendere eccessivamente dalle prodezze di Diego Seruggia, la vittoria giunta in assenza del capocannoniere assume un valore ancora più importante. Ci ha pensato un’altra colonna della squadra, Giuseppe Mione, a regalare ai suoi il paradiso con la doppietta forse più importante dei suoi ultimi due anni.
Gli Sharks masticano amaro per il ko ma si consolano guardando il pareggio ottenuto dagli Sballeros, che erano a pari punti con loro e ora li precedono di una lunghezza. Per i novelli terzi in classifica tuttavia si tratta di un risultato molto positivo, ottenuto contro l’Autofficina D’Uonno che riveste saldamente il secondo gradino del podio. 4 – 4 il risultato dell’incontro, con un Gionata Rovida in gran spolvera (doppietta) per l’Autofficina. Man of the match si è però rivelato Simone Fassoli, che coi suoi tre gol ha regalato ai suoi un punto preziosissimo.
Si avvicina al terzo posto anche il Sorgenia, che dopo la bruttissima sconfitta con il Dream Team si è rifatto con gli interessi sul malcapitato Atletico Rondino, travolto 6 – 2. Per il Sorgenia era davvero una gara senza appello ed è stata vinta alla grande. Il terzo posto è ora distante solamente 2 punti e l’impresa sembra davvero a portata di mano.
Nell’incontro che riguardava la coda della graduatoria, si segnala infine la vittoria dell’UDM 71 sul Dream Team, 4 – 3. Questa affermazione consente all’UDM di tirare una bella boccata d’ossigeno e di navigare con ogni probabilità in acque tranquille fino alla conclusione del torneo.

Classifica: Iceberg 39; Autofficina D’Uonno 28; Sballeros 21; Sharks 20; Sorgenia 19; UDM 71 14; Atletico Rondino 9; Dream Team 9; AS Imbruttiti 4.

martedì 3 marzo 2015

Iceberg, sì!!! Lentate celebra i campioni.

Lentate ha incoronato l’Iceberg. La compagine campione d’Italia ha aperto il 2015 con una sfilza di vittorie e grandissime prestazioni, culminate ora con il primo alloro di un’altra stagione che ha tutta l’aria di essere trionfale. L’Alte Groane League finisce nella bacheca dell’Iceberg al culmine di una cavalcata che non ha conosciuto battute d’arresto: 12 partite, 12 vittorie, miglior attacco con 112 gol segnati, miglior difesa con 32 gol subiti, capocannoniere del torneo Diego Seruggia con ben 60 centri. Numeri spaventosi che testimoniano un dominio assoluto e mai in discussione, con i 42 gol di differenza tra prima e seconda in classifica per quanto riguarda le reti segnate che parlano da soli. La consacrazione dell’iceberg è arrivata al termine del match contro la Real Brianza. Era sufficiente un pareggio per laurearsi campioni, ma è comunque arrivata la vittoria: 8 – 3 con cinquina di Diego Seruggia, doppietta di Marco Cice e sigillo personale sul match di Giovanni Tripodi.
All’SOS Refund secondo in classifica va comunque riconosciuto l’onore delle armi. Domenico Furfari non si è perso d’animo e con una tripletta ha guidato i suoi verso il successo sull’SB Painting (2 – 9). Questi tre punti significano ormai certezza assoluta del secondo posto, che comunque consentirà all’SOS di disputare i playoff partendo da una situazione favorevole.
E’ arrivata finalmente una bella notizia per il Saldema, che ha vissuto una stagione abbastanza travagliata ma si è guadagnato un match ball pesantissimo: basteranno 3 punti nel prossimo turno contro la ST Meccanica per qualificarsi aritmeticamente ai playoff provinciali. La serata dei campioni uscenti è stata tutt’altro che esaltante, ma il pareggino strappato a fatica al 2 Zeta Impianti (3 – 3, doppietta di Christian Betti) è stato reso più pesante di mille vittorie dal passo falso accusato dalla diretta inseguitrice, l’SB Painting. Con quattro lunghezze di vantaggio e due gare ancora da giocare mancano solamente tre punti al Saldema per garantirsi il terzo posto.
L’ultimo match di giornata infine ha sancito il 6 – 0 della ST Meccanica sulla Pizzeria Corte Grande Lipomo, risultato comunque più utile per l’almanacco che non per la classifica.

Classifica: Iceberg 36; SOS Refund 28; AC Saldema 22; SB Painting 18; ST Meccanica 14; 2 Zeta Impianti 13; Real Brianza 10; Pizzeria Corte Grande Lipomo 0.

lunedì 2 marzo 2015

Che spettacolo la nuova Paddy Power Cup!! Iscrizioni ancora aperte, si parte ad Aprile!

Le giornate iniziano ad accorciarsi e i pensieri inevitabilmente viaggiano verso la bella stagione. Anche quest'anno Brianza Tornei, rinfrancata dal grandissimo successo riscosso nel 2014, ha scelto di proporre una vasta gamma di tornei estivi, dal calcio a5 al calcio a7 passando per l'immancabile beach volley. Gli amanti degli sport di squadra avranno, come sempre, solo l'imbarazzo della scelta, con le garanzie che il nome Brianza Tornei è in grado di offrire ormai da anni: esperienza, professionalità dello staff, alta qualità delle strutture sportive, giorni e orari diversificati a seconda dei tornei, grande partecipazione degli sportivi di tutta la Brianza, possibilità di accedere gratuitamente alle rispettive finali nazionali e soprattutto il binomio passione – divertimento, che è il sale di qualunque attività sportiva.
Le danze si apriranno già in primavera, con il primo torneo di calcio a 5 in rampa di lancio: la Paddy Power Cup.
Le novità rispetto ai tornei proposti nelle stagioni passate sono molto, molto interessanti e riguardano sia il format che la durata del torneo, con premi ancora più ricchi. Si giocherà addirittura per un mese e mezzo, da Martedì 14 Aprile a Giovedì 28 Maggio 2015, per un totale di 54 partite. Una media di incontri degna della Champions League. Tutti i match del torneo saranno disputati allo Sport Village Monza di via Tommaso Campanella 2, con le squadre che si affronteranno su campi con fondo in linoleum e non in erba sintetica. Le iscrizioni sono aperte fino ad esaurimento posti, con le squadre che hanno anche la possibilità di scegliere quando giocare tra il martedì e il giovedì, sempre e comunque a partire dalle 20:30.
Il torneo prevede una prima fase in cui le squadre saranno divise in 4 gironi da massimo 5 squadre, a seconda del numero di iscrizioni, con gare di sola andata (in stile Coppa del Mondo). Questa prima fase si concluderà il 14 Maggio, a un mese esatto dall'inizio del torneo. A questo punto subentrerà l'altra grande novità riguardante il format: le prime due di ogni girone saranno qualificate per il quarti di finale “Champions”, mentre le terze e le quarte si scontreranno nei quarti di finale “Uefa”, con il torneo che verrà quindi diviso in due tronconi. Da questo momento si procederà ad eliminazione diretta in gara secca, con quarti di finale, semifinali e finalissima, sia “Champions” che “Uefa”.
I premi sono ancora più sontuosi di quelli offerti nelle stagioni passate. La vincente della finale “Champions” riceverà in premio l'ambito trofeo e una muta di maglie Paddy Power, ma non è finita qui. I campioni del torneo avranno infatti anche diritto a partecipare al TORNEO NAZIONALE in programma a Cesena il prossimo 20 Giugno nello STADIO DINO MANUZZI. I vincitori della Paddy Power Cup potranno dunque coronare il sogno di ogni calciatore, quello di scendere in campo in uno stadio di Serie A per giocarsi un trofeo.
Anche per la vincitrice della finale “Uefa” ci sarà di che festeggiare, perchè oltre al trofeo in palio c'è un ricco cesto gastronomico con annessa scorpacciata di birra. Per le due finaliste sconfitte ci sarà comunque una scorta di birra per consolarsi e una targa celebrativa per attestare il magnifico percorso compiuto. Non mancheranno nemmeno i premi individuali, riservati a capocannoniere, miglior giocatore e miglior portiere del torneo.
Tutte le squadre con almeno quattro giocatori che apriranno un conto gioco (il deposito minimo è di 10 Euro da parte del singolo giocatore), riceveranno una muta di 8 maglie e 8 pantaloncini offerti da Paddy Power.
Il costo dell'iscrizione alla Paddy Power Cup 2015 è di 50 Euro a squadra, a cui vanno aggiunti 100 Euro di cauzione che verranno restituiti al termine del torneo. La quota partita è di 40 Euro a squadra. Per iscriversi è necessario consegnare a Mario (3281410341) una copia del modulo d'iscrizione compilato (reperibile sul sito www.brianzatornei.it), la distinta dei giocatori che si vuole tesserare e una fotocopia del documento d'identità.
Va ricordato che i tesserati FGCI dalla Serie C1 in su per il calcio a5, e dalla Promozione in su per il calcio a 11, non potranno prendere parte alla fase finale del torneo in programma a Cesena.

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci. Vi aspettiamo numerosi, nella speranza che la Paddy Power Cup sia per tutti uno spettacolo indimenticabile!!!