sabato 20 giugno 2015

Agorà Café, non un torneo, ma il torneo!

Un cielo leggermente arrossato da un tramonto di tarda primavera fa da cornice a 14 elementi schierati su un campo verde, verdissimo. Due di questi ragazzi sono in piedi l’uno di fronte all’altro, concentrati, come tutti i restanti giocatori. Un quindicesimo soggetto, in completo giallo fluo, è in piedi su di una linea bianca. Quest’ultimo controlla il proprio orologio da polso, si guarda attorno, come a controllare che ogni cosa sia al suo posto. Evidentemente è così perché proprio l’uomo di giallo vestito qualche istante dopo porta il fischietto alla bocca ed emette un fischio acuto, sicuro, rapido. I due calciatori di cui sopra si guardano per una frazione di secondo. Poi il primo poggia il piede sul pallone, lo sfiora appena, mettendolo in gioco. E’ appena cominciata la ventesima edizione del trofeo Agorà Caffè, memorial Gigi Sirtori. La manifestazione o, meglio, l’evento, è organizzato come di consueto dal Gruppo Sportivo San Carlo in collaborazione – per la prima volta! – con Brianzatornei.

Il campo è situato in via Giussani, a Nova Milanese. Ma, più che un semplice campo, lo si dovrebbe definire un teatro. Si, perché gli spalti sono sempre gremiti di spettatori, giocatori e non, che assistono ogni sera entusiasti alle partite di giornata. E le emozioni, certo, non si lasciano attendere. Match all’ultimo respiro e grandi prestazioni individuali non lasciano mai scontento chi decide di passare una serata diversa gustandosi un po’ di sano sport. Inoltre, come se non bastasse, bar e cucina sempre aperti non fanno mai mancare panini con salamella, gelati e tanta, buona birra ghiacciata.

Sui blocchi di partenza scalpitano 20 squadre, per un totale di oltre 200 tesserati. Le compagini sono divise in quattro gironi da cinque squadre ciascuno. Le prime due classificate di ogni gruppo si qualificheranno per la fase finale Gold, che prevede come premio l’ambitissimo pass per le finali nazionali di Cesena del 5 settembre. Terza e quarta classificata, invece, approderanno alla fase finale Silver.

Nel momento in cui andiamo in stampa (passatemi il termine, mi piace sentirmi giornalista una volta ogni tanto) la fase a gironi ha già superato la metà, con ogni squadra che ha già disputato tre partite. Meritano senza dubbio menzione le tre “schiaccia-sassi” che sino ad ora non hanno sbagliato un colpo: Impero Romano, Tecnofacciata e Axa Assicurazioni (vincitrice delle ultime 3 edizioni e pertanto, di diritto, grande favorita). Gianluca Sqillace e Francesca D’ascanio, con i loro sei gol a testa, guidano braccio a braccio la classifica cannonieri.


Ma la strada verso la o, meglio, le finali è ancora lunga ed a nessuna squadra, per il momento, è preclusa la possibilità di qualificarsi per il turno successivo. Tutto è ancora possibile e, quindi, il divertimento è assicurato. Tante magie sono già state fatte e tante altre, ne siamo certi, se ne vedranno ancora. A noi non resta che rimanere attenti sugli spalti a goderci tutti i match che ancora ci attendono, estasiati da un evento che da anni detta i ritmi dell’estate sportiva brianzola. 

sabato 13 giugno 2015

Matzu: Serenità Champions, M - Team Uefa!

E’ della Serenità la Matzumoto Cup. Il torneo che per parecchie settimane ha tenuto addetti ai lavori e appassionati col fiato sospeso, ha finalmente proclamato il nome dei vincitori, che ora potranno giocarsi il titolo di Campioni d’Italia nella Finale Nazionale di Cesena, in programma il prossimo 5 settembre.
www.torneicalcetto.it


Vittoria quella della Serenità giunta con grande merito, dopo aver dominato sia la semifinale contro il Rastafari Team che la finalissima contro la Terra delle Tradizioni. Grande affermazione per i novelli campioni quella maturata nel penultimo atto, con quattro doppiette sugli scudi (Matteo Di Biasi, Luca Passaretta, Luca Valerio e Nicolò Molteni). 9 – 3 il punteggio che ha lanciato la Serenità verso la finalissima, partita mai in discussione con il Rastafari che è comunque uscito dal torneo a testa altissima e dopo un percorso splendido che lo ha visto entrare fra le migliori quattro.

Nell’altra semifinale i Desioparecidos, che tanto bene hanno fatto negli ultimi sei mesi, partivano con i favori del pronostico ma sono stati sconfitti a sorpresa dalla Terra delle Tradizioni, che anche grazie alla decisiva tripletta di Giacomo Banfi ha saputo approfittare degli sbandamenti difensivi degli avversari per andare ripetutamente a bersaglio. La doppietta di Matteo Selvarolo, fra i migliori dei suoi, è stata una magra consolazione per i Desioparecidos, che iniziano ad avere più di un conto in sospeso con le semifinali visto che anche nei playoff erano state fatali.
La finalissima è stata però un lungo monologo della Serenità, che alla fine ha vinto il match per 8 – 1, trascinata dal poker di un fenomenale Matteo Di Biasi, che ha saputo porre la sua firma su praticamente tutte le gare ad eliminazione diretta disputate. Giacomo Banfi ha messo a segno per la Terra il gol della bandiera, ma a sollevare il trofeo sono stati, con pieno merito, i ragazzi della Serenità.

Nella fase Uefa, che vedeva le otto perdenti degli ottavi sfidarsi ad eliminazione diretta fino alla finale, la prima semifinale ha visto fronteggiarsi la Dinamo Park e il Real Padre Pio, che ha dovuto sudare ben più di sette camicie per staccare il biglietto per l’ultimo atto. 3 – 4 lo score che alla fine ha comunque premiato il Real, vittorioso dopo una partita tirata e col risultato in bilico fino all’ultimo respiro. Nell’altra semifinale invece ben più netta è stata l’affermazione dell’M – Team, che ha surclassato per 5 – 1 il composit giocando un calcio spettacolare. Assoluto protagonista Daniele Bagnato, che ha segnato quattro delle cinque reti in favore dei suoi.

Nella finalissima è stata proprio l’M – Team ad avere la meglio, col Real Padre Pio che dopo strenua lotta si è dovuto inchinare agli avversari. Anche in questo frangente decisivo Daniele Bagnato, per distacco il migliore dei suoi, autore di altre due reti. 6 – 4 lo score, con Fortunato Valello che ha tentato fino all’ultimo di tenere in vita i suoi (doppietta) senza però riuscire nell’impresa di riaprire il match.

Onore ai campioni dunque, e appuntamento per il Serenità alla Finale Nazionale di Cesena!
F.C. Serenità
Vi aspettiamo per le prossime tappe: Erba 21 giugno, Lentate sul Seveso 27/28 giugno, Desio 5 luglio e Trezzano sul Naviglio per Cesena passa anche di qua!!!

sabato 6 giugno 2015

Matzu, ecco le semifinaliste!!!

Anche le favole hanno una fine. Questa massima generale ha richiesto un tributo anche ai quarti di finale Champions della Matzumoto Cup, dove si è interrotto seppur a testa altissima il cammino dell’Enigma. Il sogno dell’underdog del torneo si è infranto contro un avversario che si è rivelato più forte in tutto, il Rastafari Team, vittorioso per 5 – 0 e meritatamente qualificato per le semifinali. Il tabellino si è impreziosito con le doppiette di Marco Piemontese e Giuliano Albano, accompagnate dalla rete messa a segno da Alessio Lorenzo Romano. Nessuna rete invece per l’Enigma, che dopo aver chiuso il girone con 0 punti aveva ottenuto un successo sorprendente negli ottavi ai danni del Real Padre Pio, una delle formazioni più spettacolari della fase iniziale. Il Rastafari tuttavia, oltre ad aver confermato la propria verve realizzativa, ha dimostrato di possedere un’ottima difesa, che poco o nulla a concesso agli avversari.
Nelle semifinali ad attendere il Rastafari ci sarà la Serenità, trascinata da un Matteo Di Biasi in stato di grazia che si candida seriamente al premio di miglior giocatore del torneo. Con quattro reti Di Biasi ha spianato ai suoi la strada contro l’UDM 71, che è uscita dal terreno di gioco duramente sconfitta. A segno anche Marco Molteni con una doppietta e Marco Bertuccini. La doppietta di Valentino Marino ha mitigato lo score ma non ha cambiato l’antifona del quarto di finale, che ha condannato un’UDM 71 comunque autrice di un ottimo torneo.
La vittoria più netta e più roboante è giunta però per mano dei Desioparecidos, che non perdono occasione per confermarsi una delle migliori squadre dell’intero panorama provinciale. Semplicemente strepitosa la prova di forza con cui i campioni in carica della Sporting League si sono sbarazzati della Steaua: 11 – 0. Matteo Selvarolo, che non vuole essere da meno di Di Biasi, ha sfoderato 5 prodezze personali che hanno permesso ai Desioparecidos di dilagare con facilità, penetrando nella difesa avversaria come una lama nel burro. Hanno preso parte al festival del gol, con una doppietta ciascuno, anche Andrea Carlucci, Matteo Nasuti e Mattia Barbera.
Ora per i Desioparecidos si spalancano le porte delle semifinali, dove, a completare il pacchetto delle magnifiche quattro, affronteranno la Terra delle Tradizioni. La Terra, nel quarto di finale che alla fine si è rivelato il più equilibrato, ha piegato col punteggio di 5 – 3 i Mezzosangue, travolti dalla tripletta di Alessandro Zanella. L’altro goleador della squadra, Samuele Sardella, ha timbrato anch’egli il cartellino con puntualità da stakanovista (doppietta). Trascinata dalla sua coppia d’oro, la Terra ora può davvero iniziare a sognare in grande e, perché no, sperare di esserci nella Finale Nazionale di Cesena.
Non solo fase Champions però: sono infatti andati in scena anche i quarti di finale Uefa, con le squadre sconfitte negli ottavi che cercavano un pronto riscatto per dimenticare lo scotto subito.
Ce l’ha fatta il Real Padre Pio, in un match contro il Saldema che si annunciava spettacolare già sulla carta e che non ha certo disatteso le aspettative. I fortunati spettatori hanno potuto godersi la bellezza di tredici reti e uno spettacolo invidiabile, messo in scena da due squadre che fin dall’inizio hanno scelto di giocarsela a viso aperto. Alla fine a spuntarla è stato il Real, che ha beneficiato delle triplette di Andrea Zambelli e Gianmaria Stasi, nonché della doppietta di Cristian Gulizia.
Nelle semifinali l’avversaria del Real sarà la Dinamo Park, che al termine di un match combattutissimo ha piegato la resistenza del Sovico Beach (5 – 4), guadagnandosi l’onore della vittoria. Addirittura quattro giocatori sono andati a segno con due reti ciascuno: Giacomo Parafioriti e Andrea Guidone per la Dinamo, Michele Carminati e Stefano Aulizio per il Sovico. La Dinamo però è andata a segno anche con Francesco Belloni, riuscendo a prevalere con un soloo gol di scarto.
Netta la vittoria dell’M – Team sul Nacional, abbattuto con un 6 – 0 senza appello, punteggio degno di un set della miglior Serena Williams. Daniele Bagnato (tripletta), Samuele Manoni (doppietta) e Valentino Manoni hanno bagnato la loro prestazione con le reti personali. Ora la testa dell’M – Team va alle semifinali, dove è attesa dallo scontro contro il Composit, che ha sconfitto 4 – 0 il Team Feree.
Sia nella fase Champions che in quella Uefa il torneo, nel suo nuovo format più che mai spettacolare, si avvia verso la conclusione. Siamo sicuri che anche le partite restanti ci regaleranno splendide emozioni.

giovedì 4 giugno 2015

Campionato Provinciale 2015-16: più gironi, più gare, più spettacolo!!

Sarà un 2016 da urlo. Neanche il tempo di archiviare il successo dell’Iceberg, che è già il momento di parlare del prossimo Campionato Provinciale che andrà ad aprirsi a fine ottobre per poi chiudersi nel maggio 2016 con i playoff che assegneranno il nuovo titolo di Campione Provinciale.
Visto il grandissimo successo riscosso nell’ospitare le gare del torneo 2014 – 15, tutti e tre i centri sportivi di Monza, Desio e Lentate sul Seveso saranno riconfermati anche nella prossima stagione, con la differenza che da ora in poi tutti e tre gli impianti si disputeranno due gironi in due giorni diversi.
E’ prevista la partecipazione di oltre 50 squadre, suddivise equamente nei vari gironi. Ogni compagine al momento dell’iscrizione può scegliere liberamente quale girone giocare (non necessariamente uno solo!!!). Una volta definito il girone, ci sarà la certezza di giocare sempre nello stesso giorno e nello stesso centro sportivo.
Il programma prevede per il Lunedì sera il primo girone di Lentate, per il Martedì il primo girone di Monza, per il Mercoledì il primo di Desio, per il Giovedì il secondo di Lentate e il secondo di Monza, e per Venerdì il secondo di Desio. I centri sportivi che ospiteranno le partite saranno il Centro Sportivo Alte Groane di Lentate, lo Sportvillage di Monza e lo Sporting Club di Desio.
La durata di ciascuna gara è di due tempi da 20 minuti ciascuno, con un intervallo di massimo 5 minuti fra un tempo e l’altro. Prima di ogni partita dovrà essere consegnata la distinta di gioco, che potrà contenere un massimo di 12 giocatori per squadra. Potranno essere inseriti in distinta solamente giocatori tesserati per la squadra in questione; la richiesta di tesseramento dovrà essere recapitata via mail all’indirizzo brianzatornei@gmail.com, completa in ogni sua voce.
La grande novità della stagione 2015 – 16 riguarda i playoff, che saranno allargati e suddivisi in due fasi distinte fra loro, sul modello già sperimentato con successo nei tornei estivi di quest’anno: le prime tre classificate di ciascun girone accederanno ai playoff Champions, che oltre al trofeo e al titolo di Campione di Monza e Brianza offre il pass per la Finale Nazionale LNCA in riviera romagnola (maggio – giugno 2016). La quarta, quinta e sesta classificata di ogni girone invece prenderanno parte ai playoff Uefa, che assegneranno alla vincitrice il trofeo e una sontuosa cena offerta dall’organizzazione. Se una squadra dovesse ottenere un piazzamento utile in due gironi diversi, si considererà valido quello ottenuto col punteggio migliore, mentre nell’altro girone il posto vacante verrà assegnato alla prima formazione classificatasi alle sue spalle.
Come sempre ricordiamo che l’anticipo o il posticipo delle gare può avvenire solo previa autorizzazione del Comitato Organizzativo (che deve ricevere la richiesta almeno 72 ore prima della partita) e con il benestare della squadra avversaria, che ha comunque il diritto di rifiutare lo spostamento. In caso di ritardo nel presentarsi entro e non oltre i 20 minuti dall’orario prestabilito, la gara si giocherà senza essere sospesa.
Brianza Tornei, oltre a garantire ottime strutture, campi sempre coperti e riscaldati, efficienza dello staff, professionalità, grande competitività nei gironi e una formula playoff avvincente come non mai, offre anche condizioni impareggiabili a livello di costo per ogni squadra: l’iscrizione è completamente gratuita!! Per iscriversi basta compilare il modulo reperibile su sito www.brianzatornei.it e inviarlo a brianzatornei@gmail.com. Il costo per ogni singola partita è di 50 Euro a squadra, quota comprensiva di tutto.
Ma non è finita qui: per tutte le squadre che prenderanno parte al Campionato Provinciale ci sarà anche la possibilità di giocarsi, nel mese di gennaio a campionato fermo, la Coppa di Lega! Format in stile FA Cup, turni ad eliminazione in gara secca con sorteggio libero che non tiene conto del piazzamento in campionato. Anche qui in palio un magnifico trofeo!
Se avete voglia di divertirvi, amate il calcetto, e volete cimentarvi in un campionato ricco di spettacolo e sempre all’insegna del Fair Play, che aspettate? Iscrivetevi!! A sollevare il trofeo dei Campioni d’Italia in riviera romagnola potreste esserci voi!!!

mercoledì 3 giugno 2015

Brianza CUP: Beach Volley & Soccer 5 spettacolo doppio!

Day after. La calma dopo la tempesta. 

Quella classica giornata di quiete che ne segue una di festa, di divertimento, di agonismo. Le pettorine, tranquille, girano nel cestello della lavatrice mentre poco lontano i palloni riposano nella rete. Le bombolette di ghiaccio vengono testate per capire chi di loro potrà ancora far parte del progetto ed i campi da gioco, sfiniti, vengono rinfrescati da un velo di rugiada calata nella notte, provvidenziale dopo l'arsura del giorno precedente. 

Gli addetti ai lavori, intanto, tirano le somme: si creano album fotografici sui social network, rendendo disponibili a tutti le emozioni immortalate durante la giornata precedente, ringraziano il centro sportivo per la collaborazione e già pensano al prossimo evento. Ma ciò che più risulta difficile, per loro, è trovare le parole per descrivere la giornata di ieri. E la difficoltà non sta soltanto nella loro scarsezza di dizionario, ma risiede proprio alla base nel soggetto della descrizione. Si, perché la giornata di ieri, come tantissime altre in precedenza, ha impressionato per la sua normalità. Tutto liscio, tutto preciso. Non un inghippo, una squadra non arrivata. Addirittura, una finale cominciata con un quarto d'ora d'anticipo sul ruolino di marcia. Tommaso Samiolo, intervistato a fine evento, dice: "la nostra forza sta nel fare sembrare semplice e normale ciò che semplice è normale non è affatto". E probabilmente ha ragione, il Samiolo, che qualche istante dopo prosegue: "il merito dell'ottima riuscita della giornata è senz'altro da suddividersi tra noi e le squadre: queste ultime hanno dimostrato correttezza e sano agonismo, interpretando nel migliore dei modi il dictat Brianzatornei".

È così, mentre sul campo 1 Drink Team superava Campa Male, aggiudicandosi un posto in finale, sul campo da Beach Volley i ragazzi di "Alla Sera Leoni" strapazzavano gli avversari de "Il Nido del Chiurlo". Poco dopo Sos Miscuglio cedeva sotto i colpi di Tubo Rosso (che già aveva trionfato il 1' maggio) e in contemporanea i Minions battevamo Team Garbine. Ecco allora che, all'alba delle 19:00, le finali sono decretate. Nel Beach Volley, dopo una bella partita, a trionfare sono i Minions, imponendosi con un 3-0 sugli avversari, che probabilmente risulta un po' troppo generoso. 

Nel calcio invece i Drink Team partono forte, e con il piede premuto sull'acceleratore si portano immediatamente in duplice vantaggio: pronti-via ed è 2-0. A poco serve la grande reazione dei Tubo Rosso, che riescono soltanto ad accorciare al minimo le distanze. 2-1 il finale, Drink Team campioni e con in tasca il pass per le finali nazionali di settembre targate, ovviamente, 24H.
Drink Team


L'appuntamento è con tutti (sia Beach Volley che calcio) al 5 luglio.

lunedì 1 giugno 2015

Torna la Sporting Cup, spettacolo garantito!!

I grandi classici non tramontano mai. E’ fra questi la Sporting Cup, torneo entrato ormai da anni in pianta stabile nel programma estivo targato Brianza Tornei. Anche quest’anno il calcio a cinque tornerà protagonista, ancora una volta nello Sporting Club di Desio, via F. Santi.
Si gioca il 5 Luglio 2015, con tutte le squadre partecipanti (al massimo 20) suddivise in gironi da non più di quattro squadre ciascuno. Ciascuna formazione può tesserare un numero massimo di 12 giocatori, senza alcun limite di categoria, e avrà garantito il diritto di giocare un numero minimo di tre partite.
Le migliori squadre di ogni girone (la formula esatta sarà comunicata a iscrizioni chiuse in base al numero di partecipanti) si sfideranno poi nella fase ad eliminazione diretta, con quarti, semifinali e finalissima. Tutte le gare, sia della fase a gironi che di quella ad eliminazione diretta, saranno giocate in tempo unico e dureranno 20 minuti ciascuna.
12 ore ininterrotte di calcetto e grande spettacolo attendono tutti gli appassionati che sceglieranno di partecipare, per contendersi dei premi come sempre molto molto ricchi. La vincitrice potrà sollevare al cielo il trofeo e avrà anche il diritto di partecipare alla Finale Nazionale di Cesena. Il prossimo 5 Settembre in Romagna si sfideranno le migliori squadre di tutta Italia, per contendersi il titolo nazionale, e un posto sarà riservato anche ai vincitori della Sporting! Ma non è finita qui: chi si cingerà dell’alloro di campione avrà anche 5 pernotti pagati per il sabato sera in vista della finalissima.
La finalista sconfitta non potrà partecipare alla finale di Cesena ma arricchirà comunque la propria bacheca con un trofeo, così come il capocannoniere, il miglior giocatore e il miglior portiere che saranno premiati individualmente.
Il costo dell’iscrizione alla Sporting Cup è di 125 Euro a squadra. Per iscriversi è necessario compilare il modulo d’iscrizione, disponibile sul sito www.brianzatornei.it, e inviarlo all’indirizzo mail info@brianzatornei.it. Seguiranno istruzioni su come procedere per versare la quota di iscrizione e compilare i moduli che andranno consegnati il giorno stesso del torneo.
Correte ad iscrivervi, la Sporting Cup vi aspetta!!