sabato 11 luglio 2015

Agorà: ultimo atto di una stagione stupenda!

Nova Milanese – Si è concluso ieri sera il torneo estivo di calcio a 7 più atteso dalla Brianza. L’Agorà Cafè Memorial Gigi Sirtori ha visto disputarsi proprio 24 ore fa le due partite conclusive, le quali hanno sancito la fine dalle edizione di questo fantastico evento che ogni estate, da vent’anni a questa parte, tiene compagnia a chiunque abbia voglia di gustarsi, insieme ad una buona birra ghiacciata, dell’ottimo calcio d’annata.

La prima partita di serata, in programma per le 21, vedeva di fronte Europea Costruzioni di Miranda e New Team. Il match, valevole per la parte silver del tabellone, è apparso a senso unico sin da subito, con Europea Costruzioni, in tenuta azzurra e bianca, che dopo soli dieci minuti inchiodavano il risultato sul 3-0. A poco è servita la reazione dei rossissimi New Team, che comunque ci hanno provato in tutti i modi ad accorciare le distanze per riaprire la partita. Ma i ragazzacci in azzurro si sono dimostrati, almeno per questa sera, troppo superiori e così New Team ha potuto esultare soltanto quando il risultato era già sul 5-0. 6-1 il finale, risultato assolutamente meritato che incorona i giovani di Europea Costruzioni campioni d’argento. Al fischio finale è festa seppure con un po’ di rammarico per un gruppo senza dubbio dotato calcisticamente, forse leggermente inesperto ma che, certamente, avrebbe potuto giocarsela alla pari con (quasi) tutte le compagini della parte gold.
 
Europea Costruzioni di Miranda!
E proprio qualche istante il fischio finale della prima partita, sul campo si riversavano le due squadre finaliste per della gold, ovvero Sigma e Colchoneros. Gli "allibratori", poco prima, si dicevano piuttosto incerti in merito al risultato finale, e questo per merito di due squadre entrambe molto valide, votate al bel gioco ma allo stesso ordinate ed organizzate.

Sono le 22:01 quando l’arbitro si consulta con i suoi assistenti di linea e da il fischio di inizio. Rompete le righe. La prima fase è di studio, con i 14 in campo che si annusano ma non osano affondare il colpo. Colpo che però arriva poco dopo e ad incassarlo sono i ragazzi del Sigma: i Colchoneros orchestrano un’azione articolata e lenta, sfruttando poi il guizzo del loro centravanti, che scavalca l’estremo difensore dei blu e porta in vantaggio i suoi. 1-0. Questo è il momento della svolta con i Colchoneros che non smettono di attaccare e i Sigma che iniziano a mettere la testa fuori dalla loro metà campo. Ferrè prova a caricarsi i suoi sulle spalle ma la serata, per lui che ha disputato un torneo senza dubbio ad altissimo livello, si capisce che non sia delle migliori. E così i Colchoneros affondano il colpo che potrebbe essere quello del KO: 2-0 e tutti a riposo.

Nella ripresa la solfa non cambia, con Sigma che non riesce a mostrare il suo solito gioco rapido e fantasioso a tutto vantaggio dei Colchoneros che pazientano dietro respingendo gli sterili attacchi dei blu e ripartono in contro piede. Il risultato finale è schiacciante e probabilmente penalizza i ragazzi guidati da Ferrè in modo eccessivo: 4-1 e Colchoneros che strappano il pass per le finali nazionali di Cesenatico 2015, organizzate da 24H ed ambite da molti.
 
I Colchoneros (Affori)
E così, tra cori di gioia di chi porta a casa la coppa e musi lunghi di chi se l’è vista sfumare all’ultimo, si conclude la ventesima edizione dell’Agorà Cafè. Anche quest’anno, un successo davvero invidiabile, un torneo di ottimo livello calcistico, divertimento ed agonismo vero, sano e genuino: insomma, tutti gli ingredienti che non possono mai mancare nella ricetta di un evento sportivo di successo.


Noi di Brianzatornei non possiamo far altro che ringraziare il Gruppo Sportivo San Carlo per la collaborazione ed il prezioso ed assiduo supporto ogni sera sui campi e dare, a tutti voi, appuntamento al prossimo anno, ricordandosi però di passare per il campionato invernale che si disputerà presso questo centro. 

giovedì 2 luglio 2015

Lentate by night nel segno del PUNTO PIZZA

Lentate sul Seveso è un comune di medie dimensioni che vanta 15.572 abitanti, entrato ufficialmente a far parte della provincia di Monza e Brianza il 18 dicembre 2009. E’ situato sulle colline della valle del Seveso, in Alta Brianza, lungo il percorso della via Nazionale dei Giovi e del fiume Seveso.

Immerso alla superficie territoriale di 13,98 km quadrati si trova il Centro Sportivo Alte Groane teatro, per una notte, di un evento di un evento assolutamente irripetibile: il primo torneo notturno targato Brianzatornei.

Il Lentate by Night, questo il nome scelto dagli organizzatori, è cominciato alle 19 di sabato 27 giugno. 18 squadre ai blocchi di partenza, centinaia di salamelle sulla griglia e numerosi fusti di birra che aspettava soltanto di essere spillata.

Il panorama, per tutti coloro che hanno avuto la fortuna di assistervi, è stato senza dubbio fantastico. Un grandissimo prato dove ogni squadra aveva montato la propria tenda, accampandosi per la notte in una tana improvvisata si, ma comunque buona per recuperare le energie durante le pause.

In premio, ovviamente, le immancabili finali targate 24H, sempre ambite più di qualsiasi altro trofeo.

Punto Pizza
Dopo i primi verdetti dei gironi si delinea il tabellone tennistico ad eliminazione diretta, e già s’intuisce quali sono le compagini favorite per arrivare fino in fondo. Old Toti, Polimedica Igea e Punto Pizza sembrano giocare il miglior calcio ed infatti proprio le ultime due si ritrovano a disputarsi la finalissima alle ore 7 della domenica mattina, quando orma l’alba è solo un lontano ricordo per il quale non c’è posto nelle menti stanche dei calciatori. Stanchezza che però non impedisce ai 10 in campo di regalare un gran bello spettacolo: 3-2 il risultato finale in favore dei ragazzi di Punto Pizza che si aggiudicano così il passo per il torneo più ambito d’Italia: la finali nazionali targate 24H, che quest’anno si disputeranno il 5 settembre a Cesenatico.

Trofeo Agorà Café - Lo spettacolo continua

Si sono conclusi ieri sera i quarti di finale del Trofeo Agorà Cafè Memorial Gigi Sirtori e di certo gli spettatori non sono rimasti scontenti delle quattro partite di cui hanno potuto godere durante le due ultime sere del mese di giugno.

Il primo verdetto è arrivato lunedì, quando Sigma ha battuto Impero Romano con un punteggio di 5-3. Match combattuto e ricco di grandi giocate, nel quale entrambe le squadre non hanno badato ai rischi e ci hanno messo corpo ed anima, a tutto beneficio del pubblico (sempre numerosissimo!) che ha potuto esultare per ben 8 volte. Sebbene Sigma partisse da favorita, in quanto classificata prima nel proprio girone eliminatorio, il primo è stato piuttosto combattuto, con gli uomini in blu che faticavano ad imprimere il loro ritmo alla partita. Nella ripresa, però, Ferrè è salito in cattedra incantando con alcune giocate davvero di notevole fattura.
 
Bar Devaré
Il premio “rivelazione” spetta senza dubbio ai ragazzacci di Bar Devarè, che si sono imposti con un secchissimo 5-0 sui rivali dei Tecnofacciata. Un super Manzoni in porta ha chiuso ogni strada per il gol ai ragazzi granata mentre davanti i suoi bucavano il suo dirimpettaio con relativa facilità.


Dream Team
Nella serata di ieri, invece, la partita più tirata è stata senza dubbio Axa Assicurazioni-Dream Team, conclusasi con uno striminzito 0-1. Gli Axa escono a testa alta, penalizzati da una disattenzione su un calcio piazzato durante il primo tempo supplementare, che gli è costata la qualificazione. I ragazzi di Laganà, consapevoli della caratura degli avversari (campioni in carica da tre anni) sono scesi in campo compatti ed organizzati, attentissimi a difendere ma sempre pronti al contropiede. E dove non ha potuto l’organizzazione difensiva, sono arrivati i pali: sono infatti tre i legni baciati dai ragazzi in giallo, segno che la serata, per loro, non era proprio quella giusta.

A chiudere il programma dei quarti è stata I Colchoneros – Legea Lecco, partita che in molti davano per già scritta e che, invece, ha regalato emozioni quasi sino alla fine. I ragazzi di Vito Missorici, penalizzati dall’infortunio del loro estremo difensore dopo pochissimi minuti, non si sono arresi andando a riposo sul 2-2. E soltanto nel secondo tempo, quando la stanchezza ha preso il sopravvento, I Colchoneros sono riusciti ad imporsi. 6-3 il finale.


Questa sera e domani sono in previsione i quarti di finale della parte Silver del torneo. Da lunedì le semifinali.