sabato 31 ottobre 2015

Tre giornate e già qualche verdetto: Serenità è già in fuga, Coma Etilico si candida al ruolo di guastafeste?




Il mondo del calcio è un mondo strano. C’è chi dice che per tirare un primo bilancio di un qualunque campionato si debba aspettare almeno la fine del girone di andata. Per altri, invece, è sufficiente osservare le primissime giornate, proiettarle sul futuro e stabilire dopo nemmeno un mese la classifica finale. 

Noi non apparteniamo a nessuna delle due (estreme) categorie citate sopra: piuttosto, ci inseriamo in una via di mezzo, che ci suggerisce di valutare gli inizi di un girone con le pinze, prendendo però i primi risultati come indicazioni utili per delineare chi saranno le favorite al titolo e chi, invece, combatterà per non retrocedere.

E tra le favorite al titolo, senza dubbio, troviamo i ragazzi di FC Serenità, che dopo aver vinto senza eccessive difficoltà le prime due giornate, hanno affrontato ieri il loro primo big match stagionale contro Iceberg/Terra d.t. La squadra diretta da Pietro Mazzara porta con sé l’obbligo di difendere il titolo di campioni nazionali, avendo trionfato non più tardi di un paio di mesi fa in quel di Cesena, vincendo ai rigori le finali targate 24h. I risultato della partita, a dire il vero, non è mai stato in discussione, con i verdi sempre in vantaggio ed Iceberg che inseguiva faticosamente, nel tentativo di restare in partita fino alla fine. Fine che è stata fischiata dal direttori di gara quando il punteggio era di 8-5 proprio per Serenità, che dunque con le reti di Piemontese M. (3), Di Biasi (3) e Gramegna (2), supera Iceberg (che va in gol con Bobo Seruggia e Tripodi) e vola solitaria in testa alla classifica. 

Al secondo posto a fare compagnia ad Iceberg/Terra d.t. troviamo altre tre squadre, tra le quali la più in forma del momento pare essere Galacticos, che dopo un avvio titubante (zero punto dopo le prime due giornate) pare ora in piena ripresa: trascinati da Scumaci, autore di una tripletta, i neri liquidano infatti la pratica Atletico Brianceiro e vanno a sei punti. La doppietta di Appiani rende meno amaro il passivo per l’Atletico, compagine alla quale, per il momento, mancano solo i risultati. Per Galacticos vanno in rete, oltre al già citato Scumaci, autore di una favolosa quaterna, anche Giacoppo (3), Arienti (2) ed Emini (1).

Nell’ammucchiata di seconde spicca anche FC Coma Etilico, vincente anche ieri sera ed ora candita all’inseguimento delle favorite. I ragazzi dal nome alcolico si mostrano, invece, sobri e lucidi in campo, giocando un ottimo calcio e mostrando un cinismo sotto porta davvero degno di nota. Rotondo è, di conseguenza, il 6-2 con il quale s’impone sul Team Feree. Ma la vera notizia è un’altra: nei Coma Etilico segnano tutti. La squadra non mostra infatti segni di dipendenza dall’uno o dall’altro giocatore, ma ben orchestra le proprie manovre offensive, esaltando le qualità di tutti i componenti della rosa: a finire sul tabellino sono stati: Callea, Tricanato, Masiero, Marino e Iurino. Cinque giocatori per segnare sei gol: è un record!
 
Chiude questa terza giornata di gioco la sfida tra Longobarda e Dinamo Park, con i primi che, nonostante scesi in campo senza riserve, hanno dato tutto, mettendo il cuore oltre l’ostacolo e portando a casa i tre punti grazie ad un 3-1 pienamente meritato. Longobarda conquista così i proprio primi tre punti di stagione e si stacca dal gruppetto di fondo nel quale al momento alloggiano proprio gli avversari di giornata della Dinamo in compagnia di Team Fereee e Atletico Brianceiro.

L’appuntamento è ora alla prossima giornata, quando su tutte le partite spicca il big match tra Coma Etilico e Iceberg/Terra d.t. : riusciranno i primi a confermare quanto di buono fatto vedere sin ora e a rilanciare la propria candidatura per una strenua lotta al titolo? Lo scopriremo solo giocando

Nel frattempo, se volete tenervi aggiornati su classifiche e risultati, visitate www.brianzatornei.it 




Tommaso Samiolo

giovedì 29 ottobre 2015

Iceberg/Terra delle Tradizioni: è fuga solitaria dopo sole tre giornate.

DESIO – Un famoso detto, banale e scontato, ma senza dubbio contenente una traccia di verità, recita che “quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare”. Che cosa sia, però, il gioco duro, non è facile da capire. Nemmeno nel calcio, uno sport vecchio come il mondo, che da secoli intrattiene e regala divertimento a chi lo pratico e chi lo osserva. In ogni caso, in genere, il calcio si disputa in forma di campionato, ovvero un tot di squadre che partecipano alla stessa competizione e, nell’arco di una stagione sportiva, si sfidano due a due. Da ciò deriva che le partite non siano tutte uguali, che alcune siano più sentite di altre. I perché sono i più svariati: perché si sfidano giocatori “amici” al di fuori del campo, perché una singola partita può essere decisiva più di un’altra per la classifica. Oppure ancora, perché una determinata sera i valori in campo sono ben superiori alle altre.

È proprio questo il caso della partita di copertina giocatasi ieri allo Sporting Club di Desio, che vedeva di fronte Tripodi Pane e Caffè e Iceberg/Terra delle Tradizioni. Nemmeno a dirlo, le squadre hanno regalato spettacolo e colpi da maestro, dando vita ad una partita al fulmicotone che, dopo numerosi ribaltamenti di risultato, incorona la premiata ditta Iceberg/Terra delle Tradizioni che ora scappa da sola in testa in testa al campionato.

Su tutti, è stata la serata di Bobo Seruggia, autore di un’impressionante sestina (si dice così? Boh, non capita tutti i giorni di usare questo termine riferendosi al numero di gol segnati da un singolo giocatori). Eppure i ragazzi di Tripodi erano partiti forte, passando subito in doppio vantaggio. Ma eccoci qua, il gioco per Iceberg, allora, iniziava a farsi duro. Ed ecco allora Seruggia che sale in cattedra: inizialmente accorcia le distanze, portando i propri compagni sul 2-1. 
Ma Tripodi sembra averne di più e riporta il vantaggio a due lunghezze. 3-1 e serata che sembra aver preso una brutta piega per i ragazzi capitanati da Spinelli. Ma Seruggia non ci sta, e con lui nemmeno gli altri componenti della squadra: pum-pum ed è subito tre pari. Ma la festa degli Iceberg/Tdt è appena cominciata, ed in rapida sequenza i ragazzacci si portano addirittura sul 6-3. Ora è Tripodi ad essere costretta a rincorrere, ma probabilmente la squadra ha già dato tutto, e allo Iceberg amministra tranquilla, portando a casa i tre punti più sudati di questo avvio di stagione con un punteggio finale che recita 8-4. Ora gli uomini di Seruggia sono soli in testa al campionato.

Intanto, i Chico Team prendono a pallonate Le Nicchie, vincendo con un larghissimo 11-1: Matteo Piemontese ne fa tre, Brioschi, Furlanetto e De Padova 2. Per Le Nicchie il gol della bandiera è realizzato da Bertelè.

Continua intanto la risalita dei Desioaparecidos, che dopo un avvio incerto sono ora alla seconda vittoria consecutiva: liquidati con 5-1 gli avversari di giornati di Intek grazie alle doppiette di Selvarolo e Carlucci e alla rete messa a segno da Nasuti.

Chiude il programma di giornata il match tra Chupa Cabra e Terra delle Tradizioni 2, con questi ultimi che passano per 6-2.


Dopo tre giornate, quindi, la premiata ditta Iceberg/Terra delle Tradizioni è già avviata verso una fuga solitaria, con 9 punti in tre giornate. Dietro, un’ammucchiata di quattro squadre cerca di tenere il passo. Le Nicchie, Stikk’n Bollo e Intek sono ancora ferme a zero punti. Anche nella giornata di ieri, ed è la terza consecutiva, non si registra nessuna x.


Tommaso Samiolo

martedì 27 ottobre 2015

L'outsider Maltrainsema tiene il passo di Sballeros e Coronate: è già un tentativo di fuga?




MONZA – Forse le squadre iscritte al girone di Monza del campionato brianzolo si saranno offese dopo i tanti elogi spesi per le loro “colleghe” che giocano a Desio il mercoledì ed il venerdì. E allora, per non essere da meno, ieri sera hanno dato tutto nel tentativo di avvicinarsi alle vagonate di gol realizzati la settimana scorsa. E con ottimi risultati.

La serata è stata aperta da Sballeros-Real Sgagno, sfida da due formazioni che ben si conoscevano reciprocamente, essendosi sfidate già durante la scorsa stagione sportiva nonché nella semifinale del Poretti Cup, torneo prestazionale disputato proprio a Monza il 13 ottobre. Gli arancionissimi Sballeros, come al solito presenti in gran numero tra campo e panchina, alla fine si sono imposti con un sonoro 6-1, che però non rende giustizia ai ragazzi capitanati da Christian Miragliotta, portiere e bandiera degli Sgagno. La partita si mette subito in discesa per gli Sballeros che passano in vantaggio prima e raddoppiano poi, facendo pendere da subito la bilancia dalla loro parte. Orgogliosa le reazione degli avversari, che vanno in gol con Stefano Rossi e sfiorano più volte il pari. Ma è la serata di Calvi, che cala il tris e chiude definitivamente il match. Baselice e Miele fissano il risultato sul definitivo 6-1 che rilancia la candidatura degli arancioni per un piazzamento quantomeno valevole per i play off d’onore. 

Ancor più roboante è il punteggio con il quale, circa un’ora più tardi, Coronate Futsal liquida Dondolese, all’esordio quest’oggi dopo il riposo che il calendario le aveva riservato alla prima giornata. 10-0 e partita mai in discussione: ben tre le doppiette messe a segno dagli uomini diretti, in campo e fuori, da Beppe Ciufici: Brambati, Colnaghi e Masic. Finiscono nel tabellino anche Colombo G., Cortiana, Colombo D. e Varacalli. Esordio amaro, quindi, per i ragazzi di Dondolese che probabilmente pagano la poca confidenza con un terreno di gioco di ottima qualità ma non semplice da calpestare. I crociati invece rispondono alla grande al tentativo di fuga degli Sballeros, portandosi in vetta alla classifica anch’essi a punteggio pieno.

Vetta della classifica che ospita anche una terza squadra, forse meno attesa rispetto alle altre due: stiamo parlando dei giovanissimi Maltrainsema, che superano DC United per 7 reti a 6 e tengono il passo delle capoliste. A dispetto del nome, i ragazzi amaranto paiono ben organizzati e disposti in campo, peccando forse un po’ nella fase difensiva ma dimostrandosi esiziali in avanti: lo testimonia la quaterna di Samiolo Edoardo, apparso questa sera davvero incontenibile. In rete vanno anche Samiolo Jacopo (2) e Gabriele Locati (1). 

La serata si chiude poi con un altro match al fulmicotone, al termine del quale UDM 71 s’impone di una sola lunghezza di misura su FC Castroreale, ancora a zero punti ma senza dubbio più privo di fortuna che di valore in queste prime due uscite stagionali. Re della partita è Sergi, autore di una sontuosa tripletta, che unita alle marcature di Romano e Paglialonga porta a cinque le reti dei blu che, come detto, sono una in più di quelle della squadra capitanata da Gabriele Squadrito, per la quale vanno in gol Medhi, Triulzi, Rappazzo Luca e Modena. 

L’appuntamento è adesso per questa sera, a Desio, dove va in scena il terzo atto del girone del mercoledì. Il calendario di giornata nonché risultati e classifiche sempre aggiornate sono disponibili visitando il sito www.brianzatornei.it


Tommaso Samiolo

sabato 24 ottobre 2015

Iceberg/Terra d.T., FC Serenità e PH Boys: dopo due giornate c'è già un terzetto in fuga!




DESIO – Si è disputata ieri sera la seconda giornata del girone di Desio del venerdì del campionato brianzolo. Ancora in campo, ovviamente, quattro partite. Ancora, e questo invece non è scontato, 39 gol. Numeri  importanti che si affiancano alla giornata di mercoledì e, insieme, raccontano di circa 100 gol segnati nell’arco di una settimana. In totale, comprendendo anche il girone di Monza del martedì, la somma sfiora i 130 gol. Pazzesco!

Anche quella di ieri, quindi, è stata senza dubbio una serata all’insegna degli attaccanti, dei bomber veri, quelli che quando fiutano la possibilità del gol si immobilizzano come un cane da punta, si guardano in giro e poi boom! colpiscono senza pietà gli avversari, trafiggendo i malcapitati portieri. 

E chiaramente, se vi diamo conto di una simile tipologia di giocatore, la mente non può non ricadere a Bobo Seruggia, protagonista mercoledì con una tripletta e sovrano ieri sera: cinquina ai malcapitati ragazzi del Team Feree e la premiata ditta Iceberg/Terra delle Tradizioni vola già in testa al campionato. A fissare il risultato sul 10-4 contribuiscono anche Sergi e Garofalo (2) e Minissale S. (1). Il Team Feree, nonostante la caratura dell’avversario che si è trovato a dover affrontare ha comunque disputato una partita discreta, trascinata da Ronchi e dalla sua tripletta. Se ciò non è bastato per fermare i famigerati Iceberg, senza dubbio lascia ben sperare per le giornate future. 

In fondo alla classifica con ancora zero punti realizzati troviamo anche i ragazzi di Dinamo Park, che ieri si sono dovuti arrendere a quelli di FC Serenità, passati non senza difficoltà con un roboante 8-2. Una Dinamo Park, allora, a cui in questo inizio di stagione sta mancando solo il risultato. Non certo le prestazioni, perché la partita di ieri è stata ben giocata. Serenità, però, non ha avuto pietà. E soprattutto la pietà è un termine che manca nel dizionario di Piemontese, autore ieri di una cinquina strepitosa. Ma ancora più rumore, forse, è suscitato da un gol singolo, quello segnato per Dinamo Park da Prekucaj. Perché? Perché stiamo parlando di un portiere, goleador per una notte! 

Ma se sino ad ora abbiamo narrato delle gesta di Serenità e Iceberg/Terra delle Tradizioni, rischieremmo di offendere i PH Boys se ci dimenticassimo di loro: questi ragazzi, infatti, non mollano un colpo e sono al momento appollaiati in cima alla classifica proprio con le due formazioni appena citate. Il 6-2 con il quale ieri hanno liquidato l’Atletico Brianceiro li lascia per un’altra settimana a condurre il girone, come detto, in buona compagnia.

Infine, ritrovano la via della vittoria i Galacticos, anche e soprattutto grazie all’ottima prestazione del nuovo acquisto Scumaci, che realizza una doppietta e liquida la pratica Longobarda: 5-2 il finale e Galacticos che ricominciano a sognare.

Insomma, siamo appena alla seconda di diciotto giornate, ma già il trio di testa appare lanciato verso la fuga. Riusciranno le altre a star loro dietro? 

Come già vi avevamo segnalato al termine della seconda giornata del girone del mercoledì, anche nel suo “gemello” del venerdì non si riscontra ancora nemmeno una x sul calendario: nessun pareggio! 

Infine, un plauso va a tutte e otto le squadre scese in campo ieri sera: soltanto un ammonito in quattro partite, a dimostrazione che il fair play, la correttezza ed il rispetto che Brianzatornei ha sempre promosso e favorito nei propri tornei sono valori che, pian piano, si stanno inculcando anche nella testa delle squadre, ormai capaci di sprigionare tutto il proprio agonismo nei modi e nei limiti consentiti dalle regole e dal buon senso!
L’appuntamento ora è per martedì sera, con la seconda giornata del girone di Monza!




Tommaso Samiolo

giovedì 22 ottobre 2015

L'impero del gol incorona il suo sovrano per una notte: Tripodi ne fa 5 e Iceberg è già in testa!

DESIO – Se soltanto qualche giorno, nel descrivervi la prima giornata dei due gironi del campionato brianzolo che si disputano presso lo Sporting Club di Desio, avevamo usato il termine “ricchi di gol”, per raccontarvi la giornata di ieri (la seconda del girone del mercoledì) dobbiamo passare a qualcosa di più forte.

 Per esempio, sagra del gol. Festa del gol. Trionfo del gol. E così potremmo continuare ancora per parecchi minuti, ma probabilmente il giochetto diverrebbe noioso. Ecco allora che ci interrompiamo qui, certi comunque di aver lasciato intendere ciò che volevamo. Perché quello di ieri non è stato un mercoledì di campionato normale. In un mercoledì normale non si realizzano 49 gol in quattro partite. Si, avete capito bene. 49 gol. Cioè più di 12 in ogni singola partita, una media di 6 a squadra. Un gol ogni tre minuti.

Sagra del gol in generale, festa del reparto offensivo nel suo insieme, che però si traduce in prestazioni sublimi di alcuni singoli. Su tutti Giovanni Tripodi, re per una notte, che finisce sul tabellino cinque volte. È (anche) grazie a lui e, ovviamente, all’arcinoto Bobo Seruggia, uno che quando gli attacchi fanno festa raramente si comporta da semplice invitato, che Iceberg/Terra delle Tradizioni porta a casa la seconda vittoria della stagione, imponendosi per 10-6 sui Chupa Cabra. Questi ultimi, comunque, sono stati autori di una buona prova contro una squadra notoriamente difficilissima da battere. Bonito e Li Volti hanno provato a tenere il passo della coppia suddetta, realizzando due doppiette, ma non è bastato.

Iceberg, quindi, che dopo soli 80’ di gioco si ritrova già in testa alla classifica, posto che deve condividere soltanto con i ragazzi di Tripodi Pane e Caffè, che un’ora prima avevano liquidato Le Chicche con un severo 8-1 senza appello. Su tutto, si segnala la partita show di Mariani Giacomo, che cala il poker, e l’ottima prova di Battioli (doppietta). Per gli avversari, apparsi in balia del dirompente attacco che si sono trovati di fronte, il gol della bandiera è stato realizzato da Bertelè.

Il match più combattuto della serata è stato senza dubbio quello giocato tra Terra delle Tradizioni 2 e Intek, con i primi che portano a casa i tre punti senza esagerare: 6-3 e primi tre punti dell’anno in saccoccia. Alle doppiette di Radoslovich e Sorbi si sommano le marcature singole di Zanella e Domanico, cui cercano di porre rimedio Cammarato (2) e Leonte (1). Anche in virtù del riposo che il calendario ha riservato loro subito alla prima giornata, gli Intek restano inchiodati in fondo alla classifica con ancora zero punti in compagnia, oltre che di Le Nicchie, anche di Stikk’n Bollo, che nel match contro Chico Team ha chiuso il programma di questa seconda giornata.

Partita, quella tra Stikk’n e i Chico, chiusasi quasi subito, con i secondi in vantaggio di parecchie reti si dai primi minuti. 11-4 il finale. E per un altro risultato largo, ecco un altro re del gol: stiamo parlando di Brioschi, autore di una pregevole tripletta che, forse, con un poco più di precisione sottoporta avrebbe potuto addirittura minacciare Tripodi, che invece rimane il miglior marcatore di  giornata e, per il momento, anche del girone. Per Stikk’n Bollo si segnalano le doppiette di Ceschini e Calabrese.

Per finire, un dato interessante: in questa giornata, come nella precedente, non è verificato nemmeno un pareggio. Stiamo forse assistendo ad una convergenza del calcio a 5 verso lo stile Zemaniano del “segnare un gol più degli altri”, oppure è solo un caso, e il Mourinhiano “catenaccio” tornerà presto in voga?

Ai posteri l’ardua sentenza…



Tommaso Samiolo 

martedì 20 ottobre 2015

In scena anche la prima giornata del girone di Monza: ora la stagione è ufficialmente cominciata!




MONZA – Con una settimana di “ritardo” rispetto ai due gironi Desio, delle cui prodezze balistiche della prima giornata già vi abbiamo narrato qualche giorno fa, è cominciato ieri sera anche il girone di Monza del campionato brianzolo.

Anche quest’anno, sono nove le squadre sui blocchi di partenza, di cui quattro “reduci” dall’edizione della passata stagione: Sballeros e UDM 71, Fat&Furious e Real Sgagno (le ultime due presentatesi quest’anno sotto un nuovo nome). E proprio Real Sgagno – UDM 71 è stata la partita d’apertura di questo nuovo anno sportivo, che subito ha regalato emozioni: il 4-5 finale premia gli UDM, ma il Real promette di dare del filo da torcere a tutte le partecipanti, urlando la propria candidatura a finire tra le prime tre e aggiudicandosi un post nei play off. Tra gli uomini capitanati da Miragliotta si segnala la doppietta di D’Agostino, mentre nella fila degli UDM a segno due volte sono andati Romano e Delnegro. Fondamentale per la vittoria anche l’ottima prova di Marco Paglialonga, entrato anch’egli nel tabellino dei marcatori.

Subito dopo è stata la volta di DC United – Coronate Futsal, match d’esordio per entrambe le squadre. Il risultato, che assegna i tre punti a Coronate, vincente per 3 reti ad 1 non racconta fino in fondo una partita rimasta in bilico per gran parte del tempo di gioco. Il primo tempo, infatti, si era concluso con il punteggio di 1-1, con i DC United bravi a non lasciarsi scoraggiare dall’iniziale svantaggio e a pareggiare momentaneamente i conti con Stucchi. Per i “crociati” si rilevano le pregevoli marcature di Colnaghi Luca, Cortiana e Dossi. Nota di merito va anche all’estremo difensore Bertolasi, autore di alcuni interventi prodigiosi, buoni per salvare il risultato e portare a casa questi primi tre punti, fondamentali per partire con il piede giusto.

La terza partita di giornata è stata quella tra i ragazzi dei Maltrainsema (vincitori del torneo estivo Paddy Power Cup Silver) e FC Castroreale. 5-2 il finale che però non rende giustizia ad un Castroreale che ha lottato strenuamente nonostante lo svantaggio, maturato dopo aver sbloccato la partita con Modena. Una tripletta di Samiolo, apparso oggi in grande spolvero, unità alle marcature di Casonato e Bernardi stende gli esordienti (capitanati da Gabriele Squadrito) e vale il primo posto in classifica. Per Castroreale in gol anche Rappazzo.

Eccoci dunque alla partita conclusiva di quest’oggi, che vedeva contrapposti i ragazzi di Sballeros e quelli di Fat&Furious. Proprio questi ultimi pagano probabilmente un’amalgama non ancora ben collaudata, piegandosi al gioco spumeggiante e collaudato degli arancioni capitanati da Beppe Tosato, che vanno in gol con Marchesi, Miglietta, Calvi e Morra. Per gli ex Autofficina D’Uonno è Guarnaccia a finire nel tabellino.
Insomma, esattamente come le due prime giornate dei gironi di Desio del mercoledì e venerdì, anche quella di oggi è stata una “prima” senza esclusioni di colpi, agonistica ma corretta, divertente ed appassionante.

Siamo certi, è anche inutile dirlo, che stando a queste premesse ci attende un girone combattuto e spettacolare, che al momento deficita di una favorita per la vittoria finale, dando modo ai bokmaker di sbizzarrirsi.

L’appuntamente con il girone del martedì è dunque fissato tra sette giorni, quando andrà in scena la seconda giornata. I risultati e le classifiche sempre aggiornati sono disponibili sul sito www.brianzatornei.it


Tommaso Samiolo