giovedì 22 ottobre 2015

L'impero del gol incorona il suo sovrano per una notte: Tripodi ne fa 5 e Iceberg è già in testa!

DESIO – Se soltanto qualche giorno, nel descrivervi la prima giornata dei due gironi del campionato brianzolo che si disputano presso lo Sporting Club di Desio, avevamo usato il termine “ricchi di gol”, per raccontarvi la giornata di ieri (la seconda del girone del mercoledì) dobbiamo passare a qualcosa di più forte.

 Per esempio, sagra del gol. Festa del gol. Trionfo del gol. E così potremmo continuare ancora per parecchi minuti, ma probabilmente il giochetto diverrebbe noioso. Ecco allora che ci interrompiamo qui, certi comunque di aver lasciato intendere ciò che volevamo. Perché quello di ieri non è stato un mercoledì di campionato normale. In un mercoledì normale non si realizzano 49 gol in quattro partite. Si, avete capito bene. 49 gol. Cioè più di 12 in ogni singola partita, una media di 6 a squadra. Un gol ogni tre minuti.

Sagra del gol in generale, festa del reparto offensivo nel suo insieme, che però si traduce in prestazioni sublimi di alcuni singoli. Su tutti Giovanni Tripodi, re per una notte, che finisce sul tabellino cinque volte. È (anche) grazie a lui e, ovviamente, all’arcinoto Bobo Seruggia, uno che quando gli attacchi fanno festa raramente si comporta da semplice invitato, che Iceberg/Terra delle Tradizioni porta a casa la seconda vittoria della stagione, imponendosi per 10-6 sui Chupa Cabra. Questi ultimi, comunque, sono stati autori di una buona prova contro una squadra notoriamente difficilissima da battere. Bonito e Li Volti hanno provato a tenere il passo della coppia suddetta, realizzando due doppiette, ma non è bastato.

Iceberg, quindi, che dopo soli 80’ di gioco si ritrova già in testa alla classifica, posto che deve condividere soltanto con i ragazzi di Tripodi Pane e Caffè, che un’ora prima avevano liquidato Le Chicche con un severo 8-1 senza appello. Su tutto, si segnala la partita show di Mariani Giacomo, che cala il poker, e l’ottima prova di Battioli (doppietta). Per gli avversari, apparsi in balia del dirompente attacco che si sono trovati di fronte, il gol della bandiera è stato realizzato da Bertelè.

Il match più combattuto della serata è stato senza dubbio quello giocato tra Terra delle Tradizioni 2 e Intek, con i primi che portano a casa i tre punti senza esagerare: 6-3 e primi tre punti dell’anno in saccoccia. Alle doppiette di Radoslovich e Sorbi si sommano le marcature singole di Zanella e Domanico, cui cercano di porre rimedio Cammarato (2) e Leonte (1). Anche in virtù del riposo che il calendario ha riservato loro subito alla prima giornata, gli Intek restano inchiodati in fondo alla classifica con ancora zero punti in compagnia, oltre che di Le Nicchie, anche di Stikk’n Bollo, che nel match contro Chico Team ha chiuso il programma di questa seconda giornata.

Partita, quella tra Stikk’n e i Chico, chiusasi quasi subito, con i secondi in vantaggio di parecchie reti si dai primi minuti. 11-4 il finale. E per un altro risultato largo, ecco un altro re del gol: stiamo parlando di Brioschi, autore di una pregevole tripletta che, forse, con un poco più di precisione sottoporta avrebbe potuto addirittura minacciare Tripodi, che invece rimane il miglior marcatore di  giornata e, per il momento, anche del girone. Per Stikk’n Bollo si segnalano le doppiette di Ceschini e Calabrese.

Per finire, un dato interessante: in questa giornata, come nella precedente, non è verificato nemmeno un pareggio. Stiamo forse assistendo ad una convergenza del calcio a 5 verso lo stile Zemaniano del “segnare un gol più degli altri”, oppure è solo un caso, e il Mourinhiano “catenaccio” tornerà presto in voga?

Ai posteri l’ardua sentenza…



Tommaso Samiolo 

Nessun commento:

Posta un commento