sabato 31 ottobre 2015

Tre giornate e già qualche verdetto: Serenità è già in fuga, Coma Etilico si candida al ruolo di guastafeste?




Il mondo del calcio è un mondo strano. C’è chi dice che per tirare un primo bilancio di un qualunque campionato si debba aspettare almeno la fine del girone di andata. Per altri, invece, è sufficiente osservare le primissime giornate, proiettarle sul futuro e stabilire dopo nemmeno un mese la classifica finale. 

Noi non apparteniamo a nessuna delle due (estreme) categorie citate sopra: piuttosto, ci inseriamo in una via di mezzo, che ci suggerisce di valutare gli inizi di un girone con le pinze, prendendo però i primi risultati come indicazioni utili per delineare chi saranno le favorite al titolo e chi, invece, combatterà per non retrocedere.

E tra le favorite al titolo, senza dubbio, troviamo i ragazzi di FC Serenità, che dopo aver vinto senza eccessive difficoltà le prime due giornate, hanno affrontato ieri il loro primo big match stagionale contro Iceberg/Terra d.t. La squadra diretta da Pietro Mazzara porta con sé l’obbligo di difendere il titolo di campioni nazionali, avendo trionfato non più tardi di un paio di mesi fa in quel di Cesena, vincendo ai rigori le finali targate 24h. I risultato della partita, a dire il vero, non è mai stato in discussione, con i verdi sempre in vantaggio ed Iceberg che inseguiva faticosamente, nel tentativo di restare in partita fino alla fine. Fine che è stata fischiata dal direttori di gara quando il punteggio era di 8-5 proprio per Serenità, che dunque con le reti di Piemontese M. (3), Di Biasi (3) e Gramegna (2), supera Iceberg (che va in gol con Bobo Seruggia e Tripodi) e vola solitaria in testa alla classifica. 

Al secondo posto a fare compagnia ad Iceberg/Terra d.t. troviamo altre tre squadre, tra le quali la più in forma del momento pare essere Galacticos, che dopo un avvio titubante (zero punto dopo le prime due giornate) pare ora in piena ripresa: trascinati da Scumaci, autore di una tripletta, i neri liquidano infatti la pratica Atletico Brianceiro e vanno a sei punti. La doppietta di Appiani rende meno amaro il passivo per l’Atletico, compagine alla quale, per il momento, mancano solo i risultati. Per Galacticos vanno in rete, oltre al già citato Scumaci, autore di una favolosa quaterna, anche Giacoppo (3), Arienti (2) ed Emini (1).

Nell’ammucchiata di seconde spicca anche FC Coma Etilico, vincente anche ieri sera ed ora candita all’inseguimento delle favorite. I ragazzi dal nome alcolico si mostrano, invece, sobri e lucidi in campo, giocando un ottimo calcio e mostrando un cinismo sotto porta davvero degno di nota. Rotondo è, di conseguenza, il 6-2 con il quale s’impone sul Team Feree. Ma la vera notizia è un’altra: nei Coma Etilico segnano tutti. La squadra non mostra infatti segni di dipendenza dall’uno o dall’altro giocatore, ma ben orchestra le proprie manovre offensive, esaltando le qualità di tutti i componenti della rosa: a finire sul tabellino sono stati: Callea, Tricanato, Masiero, Marino e Iurino. Cinque giocatori per segnare sei gol: è un record!
 
Chiude questa terza giornata di gioco la sfida tra Longobarda e Dinamo Park, con i primi che, nonostante scesi in campo senza riserve, hanno dato tutto, mettendo il cuore oltre l’ostacolo e portando a casa i tre punti grazie ad un 3-1 pienamente meritato. Longobarda conquista così i proprio primi tre punti di stagione e si stacca dal gruppetto di fondo nel quale al momento alloggiano proprio gli avversari di giornata della Dinamo in compagnia di Team Fereee e Atletico Brianceiro.

L’appuntamento è ora alla prossima giornata, quando su tutte le partite spicca il big match tra Coma Etilico e Iceberg/Terra d.t. : riusciranno i primi a confermare quanto di buono fatto vedere sin ora e a rilanciare la propria candidatura per una strenua lotta al titolo? Lo scopriremo solo giocando

Nel frattempo, se volete tenervi aggiornati su classifiche e risultati, visitate www.brianzatornei.it 




Tommaso Samiolo

Nessun commento:

Posta un commento